BASTIA UMBRA — CHE SPETTACOLO la commedia in vernacolo, quando è pensata con arguzia e realizzata con talento da attori, non più dilettanti. E’ l’impressione che ha suscitato nel pubblico di Bastia l’ultima commedia comica «Vedemo de mettece le mani», ideata e diretta da Daniela Brunelli, presidente della Pro Loco. Un plauso a tutti gli attori, ma un riconoscimento particolare va a Daniela che ha svelato delle qualità nascoste di autore di grande sapienza e gusto, oltre che di esperta regista. Lo spettacolo rappresentato il 9 e 10 maggio all’Esperia sarà replicato il 31 maggio, a grande richiesta di quanti non hanno potuto assistere alle due rappresentazioni. La Pro loco, però, non è solo teatro e sabato 19 maggio alle ore 17,30 presenterà del libro G. Bellucci «Un grappolo di rose appese al sole», incontro che si terrà nella sala espositiva del Monastero Benedettino, con accesso in via Garibaldi. All’iniziativa, promossa nell’ambito del Maggio dei libri, interverrà il gruppo musicale Teorema e dell’autore parlerà Maurizio Terzetti funzionario culturale della Provincia di Perugia.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.