HA DESTATO apprensione l’avviso per il pagamento della seconda annualità, entro il 16 dicembre 2009, dell’Iscop (Imposto di scopo) istituita nel 2008 dall’amministrazione Lombardi. L’impegno in campagna elettorale dell’attuale sindaco Ansideri era stato quello di cancellare il tributo, perché creato per opere già contenute nel programma comunale. In realtà l’eliminazione dell’imposta, spiega una nota del Comune, potrà avvenire solo dal 2011. «E’ mia ferma intenzione rispettare l’impegno — spiega Ansideri —, ma potrò farlo solo dopo il pagamento dell’annualità 2010. Con quelle entrate, infatti, sono già state finanziate e realizzate alcune opere quali il refettorio Scuola Materna di via Pascoli e l’ampliamento della Scuola Elementare di via Trentino». Indietro non si torna. Tuttavia il sindaco annuncia la cancellazione della nuova imposta e intende tranquillizzare i cittadini che per le opere per cui era stata istituita l’Iscop (la Scuola Elementare di XXV Aprile e il recupero funzionale della ex Chiesa di S. Angelo) saranno trovate altre risorse finanziarie.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.