COMUNICATO STAMPA 16 ottobre 2009

E’ cominciata la fase innovativa dell’Amministrazione Ansideri

La volontà di creare nuove relazioni nella gestione della ‘cosa pubblica’  non è solo uno slogan elettorale, ma un preciso indirizzo politico che l’Amministrazione comunale del Sindaco Stefano Ansideri  è determinata  a perseguire. Il settore scelto per iniziare tale percorso è quello dell’edilizia, cui seguirà a breve l’urbanistica. Il primo passo è stato già compiuto con la giornata di studio  sulle norme per l’attività edilizia e sul Piano Casa nella Regione Umbria. La risposta dei cittadini e soprattutto dei tecnici professionisti del settore, martedì scorso al Cinema Esperia, è andata oltre le più ottimistiche aspettative registrando la presenza di un gran numero di professionisti privati e tecnici pubblici, oltre 250 persone che hanno partecipato al confronto. “Un metodo che coinvolge tutti i soggetti interessati, senza escludere i cittadini,  per ricercare le migliori soluzioni possibili a problematiche di pubblico interesse – ha spiegato Luca Livieri, assessore comunale che ha promosso e coordinato l’iniziativa -. Dal confronto con i tecnici della Regione che hanno impostato e con quelli della Provincia che gestiscono la normativa in materia edilizia e sul piano casa sono emersi molti elementi utili non solo alla conoscenza dei problemi,  ma anche sulle possibili soluzioni. L’iniziativa di portare in un unico contesto tutti i soggetti, pubblici e privati, a confrontarsi su un tema di comune interesse è un’esperienza che intendiamo replicare promuovendo al più presto un incontro sul tema delle modalità di gestione dell’ufficio tecnico comunale e sulla volontà di migliorare le relazioni con l’utenza”.  Si tratta di incontri aperti in cui oltre ai relatori anche il pubblico, per lo più qualificato, ha il ruolo di parte attiva. Tra i partecipanti all’incontro di martedì scorso numerosi tecnici dei Comuni vicini nonché professionisti. “Ritengo – ha sottolineato il Sindaco Ansideri – che Bastia Umbra possa svolgere un ruolo di raccordo tra le esperienze maturate nei Comuni del nostro territorio. Questa nuova capacità di dialogo potrà ampliare e migliorare la reciproca conoscenza e, magari, realizzare anche nuove sinergie interistituzionali mirate a perseguire i medesimi obiettivi, a cominciare da maggiore efficienza e migliore efficacia nella gestione della pubblica amministrazione”.                                                                    

Ufficio Stampa del Sindaco

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (6)

  • Riflessione: dopo anni in cui si è sentito PARLARE di concertazione, partecipazione e apertura alla società civile, vuoi vedere che non le sanno riconoscere perchè ne hanno parlato ma non l’hanno mai viste sul serio?..

  • Ecco la conferma che c’è chi dice e chi fà!! Le precedenti amministrazioni hanno sempre fatto solo chiacciere (e ancora continuano a farl) e c’e chi mette in atto le promesse fatte!!!! Questa è l’ennesima dimostrazione che le critiche del pd sono sterili!!! é poco ma di sicuro è un chiaro segno che il cambiamento è in atto!!!!!!!!!!!!

  • Ma al Cinema qualcuno c’era? Hanno partecipato solo tecnici non un cittadino. La presentazione del Sindaco è stata patetica, e l’assessore Livieri, il quale prima si batteva insieme a Mantovani contro l’urbanistica allegra, dal dibattito ha colto solo gli spiragli, che la nuova legge da per facilitare le costruzioni. La legge regionale (governo Centro-sinistra) emanata dopo il lacunoso piano casa di Silvio, tende ad armonizzare i possibili ampliamenti e/o ristrutturazioni all’esistente senza devastare il territorio. Il problema è che comunque la burocrazia peserà su ogni velleita di costruire dei semplici cittadini, e solo alcune speculazioni ben coordinate dai soliti noti, presenti in sala, potranno sostenersi economicamente. Per quanto riguarda la partecipazione, vi siete dimenticati del tendone in Piazza per la presentazione del PRG? L’Aristei ebbe allora la possibilità, insieme ad altri, di incontrare per davvero i cittadini. Purtroppo vedo che la demagogia è rimasta al governo della città. Il cambiamento è in atto, ma in peggio.

  • si, la sinistra è il bene e la destra è il male! ritorna sulla terra e sii più obbiettivo!!!! almeno leggili gl’ articoli…. perchè l’ invito come è scritto sopra era solo per i tecnici!!!! Questo è stato solo un punto di partenza….. Poi se ancora i soliti noti (dunque c’erano anche prima e speculavano anche prima), faranno i propi interessi, vuol dire che la regione non ha fatto niente per cambiare la legge cosi lacunosa come dici tu!!!!! Dire che ha evitato solo la distruzione del territorio mi sembra un pò pochino, visto che il piano casa riguarda ampliamenti, dunque costruzioni nuove su quelle vecchie e non costruire nuovi edifici chissa dove e non si sà come…… cmq aspettate e vedrete che si cambia e non in peggio di sicuro!!!! Poi se si ragiona un’ attimo la sinistra ha avuto qualche decennio per cambiare e non lo ha fatto, il centrodestra è solo 5 mesi che giverna, a voglia il tempo che c’è per cambiare bastia…. anche se ci mettesse qualche anno è sempre in anticipo rispetto alle passate amministrazioni!!!!!!

  • mmmmm….. nervosi èèèèèè?????!!!!!!

  • no caro!!!!! io stò al governo di bastia e d’ italia!!!!! mai stato più calmo!!!!! Il potere logora chi non ce l’ ha, chi ce l’ ha se lo gode e gl’ altri lo invidiano…………………..

comments (6)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.