Impianti sportivi in uso solo a chi è in regola con i pagamenti e sa usare i defibrillatori
BASTIA UMBRA Grandi novità sono in arrivo per gli impianti sportivi della città, interessati da lavori di restyling e da sostanziali cambiamenti al regolamento comunale che disciplina le convenzioni per la loro gestione. I lavori riguarderanno lo stadio comunale, che in tempi rapidi sarà reso a norma e operativo al fine di ospitare il Bastia Calcio 1924, promosso in serie D. I vertici della società sono peraltro stati accolti in Comune per discutere del
futuro della società sportiva,sul quale per ora permangono alcuni punti da chiarire nei prossimi giorni in vista della scadenza del 10 luglio, entro la quale la società dovrà definire il nuovo assetto.Nell’incontro sindaco e giunta hanno ascoltato il parere della dirigenza sugli interventi di ristrutturazione ma, soprattutto, chiesto lumi sul “nuovo assetto della società sportiva chiamata a costruire il futuro del calcio bastiolo,ormai avviato in una prospettiva interregionale e nazionale”, garantendo “collaborazione nel definire i nuovi scenari dello sport locale”.
Importanti novità si sono registrate anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale,nel quale la massima assise ha approvato alcune importanti modifiche al regolamento comunale per la gestione degli impianti introducendo norme più severe per quanto riguarda le concessioni. La prima modifica riguarda le strutture dotate di defibrillatori semiautomatici, il cui uso d’ora in poi sarà concesso solo a quelle società sportive che dimostreranno di essere in possesso di certificazione che attesti l’abilitazione all’uso dello strumento salvavita. In caso contrario, la concessione verrà negata. L’uso degli impianti sarà negato anche alle società morose che,al momento della sottoscrizione della convenzione annuale, non abbiano provveduto entro il 30 giugno al pagamento a saldo delle quote riferite all’anno in corso (eccezion fatta per quest’anno, a patto che il pagamento a saldo del 2011 avvenga entro il 30 giugno 2012 e la quota per l’anno in corso entro il 31 dicembre 2012). Modifiche “doverose e utili” per l’assessore allo sport Marco Fortebracci, ai fini di una maggiore “tutela della salute” e della garanzia di “tempi congrui per mettersi in regola con i pagamenti”, nonché dell’”effettivo versamento al Comune dei pagamenti concordati”.
di Sara Capponi

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (1)

comments (1)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.