Parlano i riformisti del partito democratico

BASTIA UMBRA (a.g.) – Replica del coordinamento comunale della mozione congressuale dei riformisti per l’Umbria con Alberto Stramaccioni segretario nei confronti delle recenti dichiarazioni del comitato locale della mozione Bersani-Bottini. “Pur ritenendo l’unità del partito un valore importante da salvaguardare, non si può tacere in merito allo sconcertante comunicato del comitato locale della mozione Bersani-Bottini, che si vorrebbe spacciare per portavoce del rinnovamento quando, invece, è a tutti noto come la stessa sia espressione di un disegno di conservazione degli attuali assetti di potere a ogni livello. Inoltre, il comitato non rispetta neanche i propri sostenitori, poiché quasi la metà di coloro che hanno votato la candidatura Bersani sono gli stessi che hanno anche, in modo libero e indipendente, sostenuto la candidatura Stramaccioni al regionale attraverso la lista riformisti per l’Umbria, che ha candidato ben 15 iscritti del circolo di Bastia. Il partito deve andare avanti nel processo di rinnovamento, aprirsi alla società civile, alle esigenze della città, avere capacità di confronto, ascolto, valorizzazione delle capacità delle persone. E’ inoltre necessario recuperare tutti quei simpatizzanti che contribuirono alla nascita del Pd e che si sono persi per strada. Il risultato straordinario ottenuto in sede congressuale ci assegna la responsabilità di proporre un progetto perché Bastia torni a essere la punta di diamante del progetto di rilancio del centrosinistra in Umbria”.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.