A Bastia Mancini trova la carica per battere il Cannara. Riecco Battistelli

BASTIA UMBRA – Reduce dal pareggio di Città di Castello,il Bastia, inizia oggi, affrontando il Cannara un autentico tour de force che vedrà la squadra nelle prossime due settimane disputare ben cinque incontri, tutti impegnativi. Oltre alla giovane truppa di Mirko Barbetta, il Bastia dovrà misurarsi per due volte nel giro di cinque giorni con il Trestina, mercoledì in Coppa e la domenica successiva al “Casini” in campionato. Per poi ricevere la visita sempre di mercoledi 4 novembre del Campitello e terminare questo ciclo alla “Renaccia” di Pretola. Solo dopo queste gare, forse, si potrà conoscere quale è il vero volto di questo Bastia. “Sicuramente avremo meritato almeno quattro punti in più in classifica – afferma Daniel Mancini -, la stagione però è ancora lunga e credo che solo strada facendo potremo scoprire a
cosa potremo ambire. Non facciamo calcoli, né stiliamo nessuna tabella per carità, ma cerchiamo invece di affrontare al meglio una gara alla volta”. Allora sotto con il Cannara. “Quella di domani (oggi, ndr) è una partita difficile. I nostri avversari attraversano un periodo poco fortunato, ma sicuramente il loro organico vale molto di più dall’attuale posto in classica occupato, soprattutto in difesa il Cannara dispone di grandi giocatori come Galli e Colantonio. Per fortuna, mi dicono che mancherà Mattonelli. Per noi attaccanti sarà dura riuscirli a superare”. E per scardinare la munita difesa ospite Zoran Luzi, oltre che su Mancini, confida molto in Francioni (in gol negli ultimi due turni) e nella voglia di riscatto di Battistelli al rientro dopo i noti malanni.
Leonello Carloni

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.