Il Pd interviene perchè “gira voce che l’amministrazione la vuole vendere”
BASTIA UMBRA (al.ga.) – “Gira voce che l’attuale amministrazione di centrodestra intenda vendere la piscina comunale coperta di Bastia Umbra” sostiene la sezione bastiola del Pd. La dichiarazione del gruppo politico rientra in una replica nei confronti di Gianluca Ridolfi, consigliere comunale della lista civica Giovani Bastioli, che, in seguito alla recente contestazione da parte della sezione piddina circa le segnalazioni stradali introdotte dal governo Ansideri per indicare dei posti auto per soste brevi nell’ultimo tratto di via Roma, disegnate per metà sul marciapiede e per l’altra metà sulla carreggiata, ha ricordato al centrosinistra “gli scempi commessi a proposito dell’ex conservificio Lolli e della piscina aperta Eden Rock”. Dalla sezione piddina bastiola si replica. “A Bastia Umbra mancano cose ben più importanti che non il conservificio Lolli abbandonato, fatiscente, e pericolante e covo di topi. Per quanto riguarda la piscina Eden Rock, il consigliere Ridolfi sa benissimo che si sarebbe potuto solamente allungare l’agonia di quel bene, evitandone momentaneamente la demolizione, meccanismo che probabilmente avrebbe portato voti al centrosinistra in occasione delle recenti elezioni comunali. La piscina Eden Rock non è mai stata tra le priorità delle precedenti amministrazioni, le quali hanno sempre pianificato per la realizzazione dell’area a servizi sportivi da collocare nella zona dove attualmente e stata costruita la piscina coperta comunale, proposta amministrativa che ci sembra abbiate ripreso anche voi nel programma amministrativo del centrodestra. Se la proposta della destra bastiola è la riapertura dell’Eden Rock, c’è una sola strada da percorrere: comprala e riedificala; il resto sono chiacchiere. Dovremmo, invece, informare i cittadini del perché oggi gira voce, che questo governo di centrodestra sta valutando di vendere la piscina coperta”.

Pdf: Corriere-2010-03-21-pag24

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (21)

  • Cari amici del centro-sinistra … siete solo delle povere lavandaie !!
    Non sapevate che la facciata dell’ex conservificio Lolli era considerata storica ? Non sapevate che l’Eden Rock era considerato un capolavoro di architettura degli anni ’50 ? Non sapevate che nell’area ex deltafina al posto delle scuole volevano farci un mega centro commerciale (di cooperative di sinistra) …. ??? TROPPE COSE NON SAPETE, però sapete fare bene una cosa … aprire bocca e dargli fiato anzi “sfiato” … Però mi domando anche una cosa: come mai la girnalista riporta sempre le stupide lamentele della sinistra e mai le valide ragioni dell’amministrazione ? Forse c’è qualche maretta tra loro ?

  • bravo lo spaturno, la giornalista che dovrebbe fare informazione invece sembra che sia diventata l’ addetto stampa del pd da come scrive…….. Cmq forza ansideri……

  • Cito dalla dichiarazione PD dell’articolo: “A Bastia Umbra mancano cose ben più importanti “… Lo dicono da soli!!!! E di chi è la colpa?? Di chi finora non le ha previste e realizzate, cioè loro stessi, che oggi rilasciano dichiarazioni autolesioniste come quella di questo comunicato… sono un disastro, o semplicemente non – intelligenti. E’ per questo che hanno perso le elezioni.

  • Gli ex amministratori non hanno bisogno che si parli male di loro, loro si stanno affondando da soli, criticano e non si rendono conto che farebbero meglio, ma molto meglio a tacere.

  • I vecchi amministratori dovrebbero capire che siamo stanchi del loro modo di fare politica andando a cercare voti intrufolandosi subdolamente in ogni tipo di associazione prendendo in giro giovani anziani e sportivi con il solo fine di aquisire voti, siamo in un momento difficile ci vuole sostanza e non prese in giro.

  • Condivido in pieno ciò che dice Spaturno, mi fanno venire l’orticaria invece gli interventi della minoranza (perchè tali sono: MINORANZA) completamente privi di ogni contenuto, fatti tanto per farli e sparati con quella arroganza, con quella protervia, saccenza e puzzetta sotto il naso che manifestavano quando erano al potere.
    Mi meraviglia, inoltre, che Alberta Gattucci, di cui ho apprezzato i pareri sul nostro blog, si presti a fare da cassa di risonanza a questi interventi sballati e soprattutto privi di proposte, senza riportare anche il parere dell’Amministrazione.
    Spero che la Gattucci voglia chiarirci il suo punto di vista.

  • Quello che è stato fatto al conservificio Lolli è stato uno scempio, andare avanti sul proprio progetto di modificare la zona ex Giontella (compreso quindi i lavori alla piscina) senza ascoltare minimamente l’opinioni contrarie dei molti cittadini è stato un errore enorme, ciò nonostante non si può tacciare la sinistra bastiola di incapacità, vorrei ricordare che Bastia da piccolo paesino di campagna è diventato un centro di importanza interregionale con servizi che la mettono tra i primi posti in Europa grazie anche al REALE E CONCRETO lavoro svolto in questi ultimi 40 anni dalla sinistra. Un saluto a Tutti.

    • certo con i fondi tutti è possibile….

    • Caro emigrante ceceno, si se’ n’emigrante de la cecenia, i’ultime 40 anne nun c’ere, io si !
      Il lavoro reale e concreto dei compagni è stato sempre quello de fa merenda, anche si se magnavono i mattone, i palazze, le villette le rimesse agricole che diventavano ville ……
      Facce un piacere, arvà in cecenia, o, si proprio ce vole sta nn’Italia, vede de sta zitto.
      Visto che comunque tu, de ceceno, c’è solo l’cervello, smettela de fa l’tonto !

  • Condivido con nibbio la critica verso la sinistra arrogante, saccente, con la puzza sotto il naso da radical scic, (predicano bene e razzolano male), cercano il voto del popolo ma il loro obbiettivo è il potere la ricchezza il controllo delle persone, a casa mia si chiama diversamente, della serie il comunismo è andato a farsi friggere, per quanto riguarda emigrante ceceno, gli auguro vivamente di tornarci seriamente così smette di essere comunista, lo sviluppo che abbiamo avuto piu che la lungimiranza delle amministrazioni è merito delle infrastrutture (superstrada anni 70) e congiunture favorevoli (anni 80)

  • @ l’infiammato.- Mi dispiace ma non posso condividere quello che dici, la ss 75 è passata anche per Assisi, Foligno, Spello, le congiunture favorevoli ci sono state per tutto il territorio regionale, il centro fieristico non è nato a caso qui, la zona industriale di Bastia è stata ed è un eccellenza del territorio, lo sviluppo di numerosi servizi sociali tra i primi comuni italiani per numero non sono piovuti dal cielo, la crezioni di aree verdi fra i primi in Italia, la creazione di spazi per giovani, sportivi e anziani, non sono frutto di fortune date dal caso, caro L’infiammato non è bello farsi prendere dalla cecità intellettuale solo per dar contro ad una parte politica, l’obbiettività è alla base del dialogo, un caro saluto.

  • Certo che l’ obbiettività in politica è una rara virtu’.Mi domando quanti hanno magnato nella greppia del partito comunista per tutti questi anni ,in quanti hanno salito le scale del comune per chiedere!!!! , SIAMO STATI capaci di rivotare il sindaco Lazzari per la seconda volta e come se non bastasse il sindaco Lombardi con la sua amministrazione che è stata la peggio in assoluto.Ci siamo svegliati ed era ora ed aspettiamo fiduciosi l’ opertato della nuova amministrazione che fino ad ora non ha fatto nulla in campo urbanistico ,vedi area deltafina e franchi.A proposito dell’ area franchi…………..avrà il coraggio di limitare la sua volumetria abnorme cosi come promesso in fase di approvazione? Ecco un bel campo di prova!!!

  • caro emigrante ceceno, stai facendo un pò di confusione…. quello che tu hai citato l’ hanno fatto due grandissime persone, purtroppo somparse, come il sig. Maschiella e il sig. Giontella che non hanno nulla a che fare con la sinistra attuale bastiola……. non creiamo confusione c’è già la sinistra che ci pensa………

  • Effettivamente anche S. Maria degli Angeli, Spello, Foligno, Città di Castello, Balanzano, Umbertide, Pantalla, Deruta ecc.c ecc…, tutte località toccate da importanti arterie e tutte località con lo sviluppo che ha avuto bastia chi piu chi meno in base a congiunture non dipendenti dalla politica, emigrante ceceno la cecità forse è tua nel credere che lo sviluppo di bastia era merito delle amministrazioni di sinistra, la civiltà non è ne di destra ne di sinistra.

  • Malgrado che il revisionismo storico vada di gran moda da un po’ di tempo a questa parte, se dobbiamo ragionare sull’ entità Bastiola le possibilità di uscire dalla realtà a me sembrano poche. Sono d’accordo con chi afferma che Maschiella e Giontella hanno dato molto a Bastia, come posso essere in accordo con chi sostiene che le due ultime amministrazioni della città non si siano contraddistinte per qualità, ma da qui a dire che la sinistra Bastiola non è stata una parte fondamentale della crescita di questa città è una grande falsità. Un caro saluto a tutti.

  • Osservazione di merito: mi fa piacere che a Bastia Umbra esistono tanti personaggi che con cognizione di causa, puntuali e concreti, fanno considerazioni sull’andamento della Politica Bastiola, su eventi che qualificano o maltrattano la vivibilità dei concittadini con ragionamenti e concetti pieni di “passione”……..peccato che non usate il Vostro vero nome…..mettere degli pseudonimi vi fa sentire più coraggiosi….??????

  • A la Bastia piagnemo col sorce ton’ bocca….. per quanto riguarda la stampa certo dovrebbe fare meno scod(m)inzolini… si a la Bastia manca un Emilio Fede

  • “Il Pd interviene perchè gira voce che l’amministrazione la vuole vendere la piscina coperta”…. Chiaramente per l’Amministrazione sarebbe un “Un costo gestione in meno”
    considerando la poca liquidità che ha questo Comune; certe operazioni devono passare per i privati che hanno volglia di fare impresa,… al Comune aspetta l’onere della progettualità delle opere dedicate alla vivibilità e al progresso, per trasformare il nostro “paesone” in una vera Città.
    Cominciando a programmare un ambiente degno di essere considerato “Architettonicamente in armonia con il Paesaggio che interpreta” e non quanti metriquadri & metricubi realizzare.
    Il 22 di marzo sono scaduti i famosi nove mesi di travaglio…..ora sono in attesa di vedere cosa l’Amministrazione, riuscirà a partorire.
    Per cominciare sarebbe un colpo di “CORAGGIO” eliminare dalle rotatorie tutte le vergognose composizioni di arredo Pubblicitario, degno del più periferico paese del Burundi ; poi…

  • La sinistra bastiola ha fatto la sua parte per carità, ma come in tutta l’umbria ha fatto troppo la sua parte imprigionandoci in una rete di clientelarismo che a lungo andare è divantata sudditanza e soggezzione verso questa sinistra che ha promesso posti di lavoro incarichi ecc… ecc… a vantaggio di pochi e a discapito di molti altri che magari pensavano di competere alla pari con gli altri e invece si trovavano scavalcati in concorsi, graduatorie ecc… ecc…
    Buona meditazione e liberiamo l’umbria da questo sistema obsoleto e oramai autolesionista

  • POI nell’interesse dei cittadini che pagano le tasse, sapere che la gestione della piscina coperta, il Comune ci rimette svariati centinaia di Euro, sapere che c’è la possibilità che qualche imprenditore ci toglie questa “Rimessa”,mi porterebbe a gioire con moderazione, sapendo che i denari non spesi per tappare i “BUCHI” della piscina comunale potrebbero servire va sistemare altre “priorità”.
    Una Preghiera, aiutatemi a “eliminare” in maniera definitiva quella “COSA” che è stata posizionata nella rotatoria davanti alla Piscina Comunale…ci prende per il c……, pensate, che quella cosa è stata pagata 42,ooo Euro l’Artista e 15,ooo Euro il posizionamento….
    ….PAZZESCO…………

comments (21)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.