Il fortunato giocatore riceverà quattromila euro al mese per 20 anni
Non ha un volto, per ora, il vincitore di “Winforlife”

BASTIA UMBRA (al.ga.) – Tutta la cittadina bastiola muore di curiosità. Tutti vorrebbero conoscere il nome del fortunato giocatore che giovedì 21 gennaio ha vinto 4.000 euro al mese per vent’anni con il sistema “Winforlife!”. Dalle 13 di giovedì, quando alla ricevitoria del bar Esperia è arrivata la comunicazione, tramite terminale, della vincita di una combinazione eseguita tra le ore 10 e le 13 della mattina, si è scatenato il putiferio. I clienti abituali del bar-ricevitoria hanno trascorso ore in attesa di conoscere il nome del vincitore, cercando di strapparlo agli ignari gestori dell’ Esperia. Qualcuno ha ipotizzato una lista di papabili vincitori tra i più assidui frequentatori del locale, provando a immaginare le reazioni della gente. Un gruppetto di ragazzi ha atteso e ascoltato con attenzione, proprio all’ interno del bar, le edizioni dei telegiornali, sperando di apprendere dalla televisione il nome del fortunato vincitore. Anche i gestori dell’Esperia, ovvero i componenti della cooperativa Atmo (www.atmo.it), hanno atteso, invano, che il proprietario della giocata vincente si presentasse per festeggiare e, perché no, sperare è lecito, regalare almeno una bottiglia di spumante a tutti i clienti. Invece, almeno per il momento, tutto tace. Di certo, in tanti oggi sono andati alla ricevitoria del bar Esperia, attiguo all’ omonimo cinema e teatro di Bastia Umbra, per vedere il luogo fortunato, chiedere notizie e, soprattutto, fare la loro giocata. In tanti si augurano che la fortuna di giovedì baci anche le giocate dei giocatori che verranno. Qualcuno, di certo, tenterà di riutilizzare la combinazione di numeri che si è aggiudicata la bellezza di 4.000 euro al mese per vent’anni. La sequenza premiata è così composta: 3, 5, 7, 8, 10, 11, 12, 13, 17, 20 e 8, che sarebbe il cosi detto “numerone”. Il gioco di “Winforlife!”, infatti, prevede che il giocatore compili una schedina scegliendo dieci numeri, che possono andare da 1 a 20. Una volta scelti i numeri, il giocatore consegna la schedina all’addetto della ricevitoria, che convalida la combinazione tramite terminale; la macchina registra la combinazione dei dieci numeri scelti dal giocatore, cui aggiunge un undicesimo numero, detto, appunto, il “numerone” e ristampa la schedina. Ogni giorno vengono eseguite tredici estrazioni di combinazioni di numeri, dalle 8 della mattina alle 20 della sera; la singola giocata può essere valida per il numero di estrazioni che sceglie di giocare il giocatore. Se esce la combinazione di dieci numeri su dieci estratti, più il “numerone”, il giocatore vince 4.000 euro al mese per vent’anni. Così come è successo all’avventore del bar bastiolo. Che, per ora, resta senza volto.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.