Una folla alla solenne celebrazione nella basilica di Santa Maria degli Angeli

Migliaia di giovani protagonisti della marcia francescana
ASSISI – Il grosso del gruppo è arrivato intorno alle 16, come da programma, ma sin dalle 14 era possibile avvistare gruppi di giovani pellegrini, italiani e stranieri, che hanno partecipato alla trentesima edizione della marcia francescana: stanchi ed accaldati ma felici, i marciatori hanno atteso sparsi sul piazzale inferiore della basilica di Santa Maria degli Angeli che arrivassero anche gli altri per entrare poi nella Porziuncola e ricevere il perdono. “Ci sono molti giovani che il Giorno del Perdono vengono qui ad Assisi, alla porta della vita eterna, non soltanto dall’Italia ma anche dalle nazioni vicine”, conferma padre Saul Tambini, frate minore responsabile dell’Opera Porziuncola nella basilica papale di Santa Maria degli Angeli. L’arrivo di migliaia di giovani – che non ha comunque causato disagi al traffico, anche grazie allo spiegamento di polizia municipale e altre forze dell’ordine – è stato il momento clou della giornata, cominciata alle 11 con la solenne celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Gualtiero Bassetti: l’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose, ma anche di tanti pellegrini, ha ricordato nella sua omelia l’importanza del perdono. Dopo l’arrivo dei pellegrini della marcia, alle 18 sempre in basilica a Santa Maria degli Angeli, si è svolta la solenne celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi, che ha rimarcato “l’estrema importanza che, accanto al perdono ricevuto nella confessione e alle pratiche che ci fanno partecipare alla Comunione, ci sia questa ferma volontà di staccarsi dal peccato e di cominciare una vita nuova”. Alla messa sono seguiti i secondi vespri della solennità sotto la guida di padre Bruno Ottavi, ministro provinciale dei Frati minori dell’Umbria, mentre in serata l’associazione Mozart Italia, sede di Assisi, in sinergia con la Pro loco di Santa Maria degli Angeli, le associazioni locali ed in collaborazione con i Frati minori della Porziuncola ed il Comune di Assisi ha offerto a pellegrini e turisti il Concerto del Perdono, con l’orchestra italiana di fiati “Accademia de L’Aquila” diretta dai maestri Corrado Lambona e Giovanni Ieie.

Corriere-2010-08-03-pag20

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.