Polemica dopo il via libera

ASSISI – La Mongolfiera critica il nuovo Prg. “Ad Assisi sotto la sindacatura Ricci dal luglio 2006 al luglio 2009 sono stati approvati 355.700 mc. di piani attuativi per nuove costruzioni, sia in adempimento delle previsioni di piano regolatore, sia in deroga al Prg, senza considerare quelli semplicemente adottati, che sono molto di più. A fronte di questo scellerato consumo del territorio ci saremmo aspettati che con l’adozione del nuovo Prg – continua La Mongolfiera – l’amministrazione privilegiasse nella programmazione territoriale il criterio della razionalizzazione e ponesse un freno al consumo del territorio. Nulla di tutto questo. Il nuovo Prg supera infatti anche il limite imposto dalla legislazione regionale di incremento per la nuova cubatura ammissibile: 32.709 mc. per Torchiagina, 101.589 mc. per Petrignano centro abitato, 43.751 per Palazzo centro abitato, 89.234 mc. per S. Maria degli Angeli centro abitato, 57.535 mc. per Tordandrea, 30.567 mc. per Castelnuovo, 21.339 mc. per Rivotorto, 14.976 per Capodacqua-Capitan Loreto, 15.549 mc. per Viole, 8.016 mc. per Capadacqua, 7.670 mc. per Tordibetto, 50.725 mc. per Assisi capoluogo. Un totale di 473.660 mc. di volumetria residenziale in incremento, che uniti ai 666.268 mc. di volumetria residenziale residua del vecchio Prg – conclude la Mongolfiera – fanno 1.139.928 di ce-mento su un territorio con un vincolo paesaggistico totale”.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.