Assisi Il consigliere comunale esce allo scoperto in vista del congresso di settembre: “Pronto a candidarmi”
Si lavora a un documento. Possibile la discesa in campo di Masciolini

di LUCIO FONTANA

ASSISI – “E’ chiaro che sono pronto a candidarmi a segretario, la situazione del Pd ad Assisi è così complicata e per certi versi avvilente, che ci vuole una scossa. Vedo molto tatticismo e poche idee sul da farsi, comunque sono pronto a fare la mia parte”. Con queste parole, dopo settimane di tira e molla, il consigliere comunale Edo Romoli annuncia la sua discesa in campo in vista del congresso comunale di settembre. La data è quella dell’11, ma l’incertezza regna sovrana e non è escluso che ci possa essere un ulteriore spostamento dell’assise. Cosa, questa, che in pochi si augurano, dato che dopo le polemiche degli ultimi mesi tra l’attuale segretario comunale Simone Pettirossi e il gruppo consiliare, il partito sembra aver bisogno di un quadro certo all’interno di cui muoversi. Anche perché le elezioni amministrative sono a un passo e la costruzione dell’alleanza di centrosinistra si preannuncia tutt’altro che facile. Per non parlare dell’individuazione del candidato a sindaco, che potrebbe arrivare solo attraverso il passaggio delle primarie. Comunque, l’uscita di Romoli mette un punto fermo in mezzo a tante incertezze.
E sull’altro fronte? Negli ultimi giorni si è tornato a parlare con insistenza della candidatura del giovane Federico Masciolini, ma per il momento non ci sono conferme ufficiali. Di sicuro, da quel gruppo di dirigenti che si è schierato con Bersani all’ultimo congresso nazionale, uscirà uno sfidante che cercherà di mettere i bastoni tra le ruote a Romoli. Quest’ultimo, nel frattempo, oltre ad aver rotto gli indugi, sta lavorando insieme ad altri alla stesura di un documento che sarà la base programmatica della sua candidatura alla segreteria comunale. Ma, come detto in apertura, la scelta del nuovo segretario a ricaduta avrà un peso non da poco anche nella scelta del tipo di alleanza da contrapporre al centrodestra e del candidato a sindaco. Settembre per il Pd assisiate sarà in qualche modo uno spartiacque tra quello che si è fatto fino ad ora e ciò che verrà messo in campo da qui alle elezioni. Per questo, anche in pieno agosto, tutti hanno occhi ben aperti e orecchie tese.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.