Il gruppo Pd interviene sui tempi dell’opera

BASTIA UMBRA (al.ga.) – Il gruppo consiliare del Partito democratico interviene a proposito della sistemazione dell’area che si trova a ridosso delle mura del castello baglionesco, in via della Rocca: “In considerazione del punto all’ordine del giorno che è stato votato all’unanimità il 17 settembre 2009, il nostro gruppo rileva un forte ritardo dell’inizio dei lavori, manifestazione evidente dell’incapacità di gestione del territorio della giunta Ansideri. L’area in questione è soggetta a convenzione per la realizzazione delle opere, sia pubbliche che private, più volte rinnovata con la società costruttrice dell’immobile ex conservificio Lolli, ovvero la società Modulo. Si è deciso di attendere la fine dei lavori per procedere alla definitiva progettazione delle opere riguardanti l’assetto e l’arredo di via della Rocca. Purtroppo, però, riscontriamo un forte ritardo nell’esecuzione delle opere, motivo per cui uno dei punti più centrali di Bastia Umbra si trova in una indecorosa situazione di parcheggio in stato d’abbandono. Cosa stanno facendo il sindaco e la sua giunta? Perché non invitano la ditta costruttrice a dar corso alle opere previste in convenzione? Perché, se l’impresa non procede nell’esecuzione delle opere e la convenzione risulta essere scaduta, non provvedono a incamerare la fideiussione prevista a tutela delle somme dovute, pari all’importo di 350.000 euro circa, per poi procedere alla realizzazione di quanto dovuto e necessario per la città?”.

Pdf: Corriere-2010-03-04-pag18

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (12)

  • continuate a criticare!!!! comunisti incalliti sanno solo fare questo, ma non si rendono conto di avere comandato x quasi 50 anni senza sistemarlo loro quello spazio?????

  • AOooooooooooooooooo ansideri sarà in ritardo di qualche mese voialtri di 45 anni Ma n’ facete meio a sta zitti, ma n’ ve vergognate?

  • Perchè la sinistra 15 anni fà con la giunta Bogliari ha cominciato a devastare l’Area intorno alla Rocca Baglionesca ? Perchè ha fatto costruire un casermone di palazzo ? Si poteva ragionare meglio su una migliore destinazione di uso dell’intera area (giardini, parcheggi a servizio della piazza ecc… ) mantenendo anche la facciata “storica” dell’ex conservificio Lolli … ma ragionare al meglio con una certa lungimiranza NON è una QUALITA’ DELLA SINISTRA !!!
    Speriamo che almeno i posteri ricordino attraverso la storia quali menti eccelse di sinistra hanno rovinato Bastia tra la fine e l’inizio del terzo millennio (per i nomi guardate gli annali di chi ci ha governato)!!!

  • Quell’edificio per un lungo periodo è stata la copertina di un sito relativo agli ecomostri.

  • Certi articoli ed esternazioni strumentalizzati politicamente dalla sinistra bastiola priva di pudore e vergogna meritano una pronta risposta da parte dell’attuale amministrazione….BASTA BASTA BASTA…..con questi falsi perbenisti pseudo politici questo non e’ altro che il frutto di incompetenza e mal governo durato 45 anni che in questa fase terminale della loro infezione politica cercano di far cadere le colpe su chi sta tentando sopra le forze di rialzare Bastia……ma sono convinto che il bravo sindaco e la pragmatica nuova giunta sapra’ dare nei prossimi 5 anni risposte certe e valide soluzioni……e spero che i cittadini si rendano conto che certe affermazioni sono gli ultimi sussulti di una morente classe politica ed incapace di essere propositiva per il bene di Bastia…..VERGOGNA!!!!!!

  • Invece di pensare al bene di Bastia,state sempre li criticando!..hanno fatto più loro in 6 mesi che la sinistra in 45 anni…..Vergogna!

  • Se non ricordo male, il prof. Bratti ha le foto di quando, di DOMENICA MATTINA PRESTO, le ruspe demolirono il conservificio …… da allora sono passati alcuni lustri (amministrati dai compagni), senza che nessuno si preoccupasse del parcheggio da asfaltare, anzi, più che un parcheggio era una palude lasciata all’abbandono.
    Solo oggi questi omuncoli si svegliano dal loro torpore atarassico (nel loro caso la ragione è quella del Dio denaro) e reclamano scandalizzati stracciandosi le vesti.
    VERGOGNATEVI
    P.S.
    Se digitate le parole ECOMOSTRO BASTIA su Google esce l’immagine allegata …. adesso anche Google è di Destra ?

  • Non è questione di destra o sinistra, è un ecomostro e non l’unico, basta pensare anche ad altri costruiti su marciapiedi e sulla strada, dimostrando indifferenza all’estetica e alle normali condizioni di vivibilità di una città, alla fine decisamente brutta e abbruttita…..

  • Un bastiolo rientrato dopo diversi anni a Bastia si è messo a girare a piedi per la sua ex cittadina, i ricordi; tutto devastato, irriconoscibile, a volte invivibile.
    Questa persona ora ci domanda: ma come avete fatto a distruggere senza neanche tentare di fermare i devastatori per così lungo tempo? Ma i Bastioli erano tutti rimbecilliti e tutti hanno subito senza fare nulla?
    A questa dimanda dovrebbero rispondere i compagni di merende che ci hanno governato per tanto tempo e tutti quelli che li hanno votati per 45 lunghi anni, chi ora occupa il loro posto forse avrà bisogno del doppio degli anni per cercare di rimediare al misfatto e non sei o sette mesi come vorrebbero questi ………….

  • E’ comunque molto che si è presa coscienza della devastazione che ha subito la nostra città, effettivamente sembra vero in 45 anni ci siamo fatti imbambolare, o catturare da non so che cosa, oggi è difficile riportare bastia ad una qualità di vita decente, sicuramente non bastano sei mesi, importante è la presa di coscienza dell’abbruttimento che ha subito, da qui almeno si può ripartire per migliorare.
    Forza Bastia!!! il peggio è passato

  • Circa 20 anni fa, ho iniziato a mie spese a criticare i “Mattonari”che senza scrupoli hanno devastato la”Storia” del nostro territorio, Con il Comitato “Salviamo il Salvabile” ho provato a combatterli con ogni mezzo, ho ricevuto di tutto,intimidazioni, telefonate minacciose di notte, scherno al mio passaggio in piazza dai “soliti Noti”…….
    Poi ho avuto il coraggio di sfidare il potere, che da sempre dominava il nostro Paese,con Forza Italia, per dieci anni come Consigliere Comunale di opposizione ho lottato per non far distruggere la nostra cultura storica proteggendo anche il più insignificante “Ciottolo” dei vicoli del centro storico …….”alcatraz” cosi veniva chiamata la gigantesca struttura ex Lolli che la sinistra ha voluto realizzare contro ogni logica, dimenticando ogni standard: verde e parcheggi, sono quasi inesistenti, …. il fiore all’occhiello era Valorizzare la Rocca Baglionesca… doveva essere realizzato un’arredo con aiuole e fontana in contemporanea al fine lavori… Nel 2005 la data del fine lavori, NON esisteva ancora niente, con una Mozione del Gruppo di F.I. veniva invocato un controllo sulla regolarità di realizzazione del”Modulo (ditta Costruttrice) …. risultato 1500mq di abuso e l’assessore C.S. eliminata come capro espiatorio…dalla amministrazione di sinistra. Viene accordato con il “Modulo ” una ultima scadenza: Il lavoro di Arredo della Rocca doveva essere realizzato entro e non oltre Agosto 2008……..oggi il PD chiede URGENZA.! ! ! ! ! !

  • Penso che oramai sia chiaro a tutti cosa sta succedendo fanno richieste su cose che loro non hanno mantenuto. ecc………

comments (12)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.