COMUNICATO STAMPA
Nuova ordinanza del sindaco per vietare l’uso domestico dell’acqua

E’ stata emanata stamani un’ordinanza con cui il Sindaco Stefano Ansideri vieta l’uso domestico dell’acqua dei pozzi privati in un’area vasta del Comune di Bastia, notevolmente più estesa di quella oggetto della precedente ordinanza n. 5068 del 4 dicembre 2009.
Il 22 febbraio 2010 l’Arpa (Agenzia regionale per l’ambiente) ha inviato una comunicazione relativa ai risultati del monitoraggio effettuato nell’area di San Lorenzo, che hanno evidenziato l’ampliamento del perimetro dell’area a rischio inquinamento. Successivamente, il Dipartimento Prevenzione igiene e sanità pubblica della Usl 2 ha chiesto al Sindaco di Bastia l’adozione di un provvedimento che, a scopo cautelativo, disponesse il divieto d’uso domestico dei pozzi in una vasta area, fino ad accertamento delle caratteristiche di potabilità di ciascun pozzo.
L’area interessata dal fenomeno di inquinamento è stata individuata in una riunione giovedì 4 marzo 2010 nella residenza municipale di Bastia, tra il Sindaco e i rappresentanti di Arpa e Usl.. Oltre a Costano e San Lorenzo, l’area è stata notevolmente estesa e compresa tra la SS 75 Centrale Umbra, via del Lavoro e confine del Comune, fiume Chiascio, via Cipresso.
“Purtroppo – rileva il sindaco Stefano Ansideri – non solo si è allargata l’area a rischio, toccando altri quartieri del nostro Comune e località dei Comuni confinanti, ma non sono state ancora individuate le fonti di tale inquinamento da tetracloroetilene. Nonostante la nostra denuncia inviata nei mesi scorsi al Noe (Nucleo operativo ecologico) dell’Arma dei carabinieri, non sono arrivate indicazioni concrete, neanche da parte della Regione Umbria e della Provincia di Perugia, istituzioni che abbiamo informato dettagliatamente con una comunicazione del gennaio scorso. Le dimensioni dell’emergenza sono tali – conclude il Sindaco – che nessuno può dichiararsi estraneo, meno di tutti la Regione e la Provincia per le loro specifiche responsabilità politiche, oltre che amministrative”.

Bastia Umbra, 5 marzo 2010

Ufficio Stampa del Sindaco

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.