Presentato il cartellone del teatro comico

di FRANCESCO CASTELLINI
Saranno sei gli spettacoli che compongono la nuova stagione teatrale dell’Esperia di Bastia Umbra.
A presentare il cartellone ieri mattina nella Sala Fiume di Palazzo Donini, in Regione, c’erano: l’assessore alla Cultura del Comune di Bastia Rosella Aristei; il responsabile organizzativo della compagnia teatrale Atmo Carlo Bosco e Graziano Lazzari, presidente e direttore artistico del centro di produzione e diffusione culturale.
Quella che andrà in scena sarà una stagione particolare, frutto di una oculata selezione, visto che i fondi destinati alla cultura hanno subito uno ridimensionamento finanziario per decisione del Comune, anche se, secondo l’Amministrazione comunale stessa, “la sinergia pubblico-privato con la cooperativa Atmo ha portato a significativi risparmi con la riduzione di due soli spettacoli”.
Un concetto che ha spiegato bene l’assessore Aristei: “Cultura a Bastia è anche stagione teatrale. Dunque questa sinergia fra pubblico e privato, tra Amministrazione e Atmo, la riteniamo una strada necessaria, soprattutto oggi, che ci consente di continuare ad investire nel settore della cultura, dello spettcolo, delle manifestazioni varie. Con questa sinergia si sono potute realizzare economie importanti, con un risparmio molto significativo per il bilancio pubblico e con la riduzione di due soli spettacoli”. “Come Comune – ha continuato la Aristei – consideriamo questa occasione un momento di crescita della città, che ci consente di mantenere alta l’attenzione verso le diverse realtà sociali e di sollecitare il capitale umano di tutte le età, creando momenti piacevoli d’incontro ed anche di relax”. “Con questo spirito l’Amministrazione ha voluto mantenere ferma una strada già intrapresa senza però determinare limitazioni di interventi in altri settori della nostra comunità che necessitano di un continuo sostegno”.
E c’è da scommettere che anche questa 15° edizione tutta imperniata sul teatro comico, darà dei buoni e incoraggianti risultati.
Il cartellone prende il via il 22 febbraio con “Trenta” di Giobbe Covatta. Con ironia Covatta offre al pubblico la sua personalissima riflessione sui diritti fondamentali dell’uomo, raccontando storie di diritti solo sulla carta. L’8 marzo, giornata della donna, andrà in scena “Tutta colpa degli uomini”, con Margot Sikabonyi, Silvia Paoli e Roberto Turchetta.
Le protagoniste sono tre donne insoddisfatte, vittime e carnefici dei  propri uomini, cui attribuiscono qualsiasi tipo di colpa. La crisi sentimentale si dipana in una commedia degli equivoci. Il 25 marzo sarà la volta del Nuzzo-Di Biase live show. E’ il recital della popolare coppia nota al grande pubblico per la partecipazione a vari programmi della Gialappàs: una galleria di personaggi comici e surreali tramite i quali si sottolineano aspetti paradossali della quotidianità. Il 31 marzo sarà la volta di Capodiavolo di Alessandro Benvenuti, il racconto di un artista in tour, in forma di monologo o di dialogo con i suoi amici musicisti. Creatività, surrealismo e improvvisazione sono invece i tre ingredienti con cui è confezionato lo spettacolo “Beffardi, buffoni”che il 12 aprile sarà portato in scena dai “Ditelo voi”, tra cabaret e allusioni al fumetto. La stagione si conclude il 26 aprile con il duo Bianchi e Pulci, ed i personaggi che hanno interpretato all’interno del gruppo comico dei “Cavalli marci”, più i nuovi personaggi del piccolo schermo.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.