Seconda commissione ad agosto-Linea bipartisan Degli Esposti avverte: «Cercheremo una soluzione il più possibili condivisa: valuteremo i parametri di riconversione»
BASTIA UMBRA – La questione della riconversione delle venti stalle presenti sul territorio comunale è troppo importante per lasciarla cadere.
Anche perché dopo il voto bipartisan avvenuto in consiglio comunale che ha dato mandato alla seconda commissione di mettere mano al nuovo Regolamento, già si registrano le prime mosse. Il primo dato è l’atteggiamento di maggioranza e opposizione sull’argomento: pur convergendo sull’analisi che le stalle, in passato sono state un elemento costante di crescita economica per la comunità bastiola, i gruppi consiliari di maggioranza e minoranza ritengono utile una soluzione attraverso la quale sia possibile la trasformazione delle attività economiche di allevamento dismesse con attività di altri settori, magari utilizzando l’incentivo costituito dal valore economico delle stalle anche da delocalizzare. A questo proposito è emerso un parere condiviso tendente a favorire soluzioni economiche che scoraggino la riattivazione degli allevamenti, in particolare di suini, in un territorio comunale di piccole dimensioni come Bastia intensamente popolato e urbanizzato. Questo il quadro. Ora, come detto, la palla passa alla seconda commissione guidata dal consigliere Catia Degli Esposti che dalle prime dichiarazioni tratteggia un quadro all’insegna della consapevolezza del problema che da qui alle prossime settimane la commissione dovrà affrontare. «Il clima di accordo trovato con l’opposizione – dichiara – in consiglio comunale è molto importante perché su un tema del genere che tocca da vicino la nostra comunità, è bene lasciare da parte le divisioni ideologiche e la polemica fine a se stessa. Per quanto mi riguarda farò di tutto per arrivare a un Regolamento in cui gli schieramenti e la cittadinanza possano ritrovarsi».Fatta la premessa metodologica, Degli Esposti fissa alcuni paletti anche rispetto ai tempi: «Credo che entro il 10 agosto la commissione possa riunirsi per iniziare a valutare il quadro complessivo della situazione, poi strada facendo affronteremo i problemi sul tavolo. L’obiettivo è quello di portare in Consiglio il nuovo Regolamento entro il mese di ottobre e credo che con il concorso di tutti possiamo farcela». Quanto alle soluzioni concrete, come è comprensibile, Degli Esposti non si sbilancia: «È chiaro che puntiamo alla ricoversione delle stalle – continua il consigliere comunale – ma bisogna valutare con attenzione i parametri e le modalità e su questo ci confronteremo». Insomma, siamo ai nastri di partenza di una corsa molto importante sia dal punto di vista economico che politico. Si vedrà se il patto bipartisan riuscirà a reggere alla prova dei fatti.
Revisori. Nel frattempo il consiglio comunale, con votazione segreta, ha confermato i tre membri uscenti che, per legge, possono essere nominati fino ad un limite di due mandati. Si tratta dei dottori Fabio Bratti, il più votato che assumerà l’incarico di presidente, Annalisa Monelletta e Clara Silvestri membri del nuovo Collegio dei revisori del conti.
di LUCIO FONTANA

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.