Le recenti modifiche al regolamento regionale evidenziano alcune incompatibilità per la struttura di Costano
BASTIA UMBRA L’impianto a biogas di Costano potrebbe essere definitivamente bocciato dalla prossima conferenza dei servizi. Alla luce delle recenti modifiche apportate al regolamento regionale sugli impianti per le energie rinnovabili da una delibera della giunta regionale del 23 gennaio 2012 (che ha aggiunto “ulteriori aree non idonee”all’installazione di simili impianti), il Comune ha infatti aperto un’istruttoria per compiere ulteriori verifiche sulla fattibilità del progetto. A essere messa in dubbio è la compatibilità dell’impianto proposto con gli edifici esistenti nell’area indicata di interesse storico, architettonico e culturale.
L’assessore Fratellini, incaricato dal sindaco di effettuare insieme ai tecnici le ulteriori verifiche, afferma in proposito che “da una prima verifica risultano effettivamente alcune incompatibilità” e annuncia che “se non ci sarà la massima corrispondenza normativa l’impianto a biogas di Costano non sarà autorizzato”. “Fin dall’inizio – aggiunge Fratellini – l’amministrazione ha fatto le
cose con la massima cura e scrupolo per una massima chiarezza e trasparenza degli atti, anche richiedendo pareri non obbligatori come quello della Soprintendenza, utile per chiarire alcuni dubbi”. Forse anche di questo si parlerà stamattina al cinema Esperia (inizio 9,30) nel convegno nazionale sul biogas, organizzato dal comitato per la difesa dell’ambiente di Costano, con la partecipazione di esperti e tecnici di caratura nazionale.
Sa. Ca.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (2)

comments (2)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.