IL CASO SI CERCA UN ACCORDO CON GLI ALTRI ENTI DOPO LA SENTENZA DEL TAR — ASSISI — L’AMMINISTRAZIONE del sindaco Claudio Ricci indica le procedure e gli obiettivi che intende raggiungere per dare attuazione alla sentenza del Tar dell’Umbria che, accogliendo il ricorso presentato da Assisi, ha riaperto la graduatoria di assegnazione dei fondi regionali destinati al cosiddetto «Puc 2». Sulla vicenda si sono subito scatenate le polemiche dell’opposizione tendenti a mettere in cattiva luce l’operato della giunta. Per questo, fa sapere il sindaco Ricci, è stata adottata una strategia largamente condivisa nella maggioranza di centrodestra. Si cercherà di ottenere per Assisi centro storico, oggetto del PUC II, quanto possibile. Gli obiettivi già indicati dal progetto comunale e ora confermati riguardano, in particolare, il restauro ambientale del parco Regina Margherita, del teatro «Metastasio» e il completamento del recupero di palazzo Vallemani. Questi obiettivi, però andranno conseguiti senza recare danno agli altri Comuni dell’Umbria, beneficiari dei Puc II e alle risorse regionali importanti per l’Umbria che provengono da fondi europei. In questa fase si è svolto un incontro preliminare fra istituzioni. A questi confronti politici seguiranno altri incontri tecnico-amministrativi allo scopo di trovare una soluzione concordata. Questa linea è stata condivisa da tutta l’amministrazione comunale.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.