Leggendo un foglio informativo denominato, la zanzara e qualificatosi come “osservatorio politico bastiolo”, noto una satira colma di errori fondamentali: le notizie riportate non sono vere, ossia sono inesatte e non al reale accadimento dei fatti. La satira è un componimento che pone in ridicolo le debolezze e i vizi umani con l’intento di correggerli; ma più che satira quella descritta dal sig. Satyricon (senza firma) sembra più un componimento invidioso verso coloro che si sono profusi per realizzare alcune manifestazioni a Bastia. Ma andiamo per ordine. Si critica il villaggio di babbo natale, additando a capo della manifestazione una persona errata, il villaggio è nato dall’idea di singoli cittadini, che l’hanno presentata agli amministratori i quali poi, nella realizzazione, hanno chiesto un aiuto ad alcune categorie di volontariato, spendendo, udite, udite, solo un migliaio di euro. Mi domando, Satyricon che si nasconde sotto le vesti del Partito Democratico, avrebbe saputo fare di meglio ?  Non credo proprio, perché in tanti anni di governo gli amministratori di sinistra non hanno mai avuto un’idea banale e semplice su come animare la piazza nel periodo natalizio. Un villaggio un po’ striminzito ? Ma sempre meglio di niente. E poi, il concerto Gospel, che a detta del PD è stato vietato a coloro che sono non credenti e a tutte le religioni diverse dal cristianesimo, ma quando mai, agli atei e ai non battezzati si vieta l’ingresso in chiesa solo per la celebrazione dei sacramenti. Il Gospel è un concerto religioso. Esso nasce da gruppi carismatici, presenti nei protestanti e nei cristiani, una forma di preghiera che si sviluppa tra il canto e la danza; diceva S. Agostino: Chi canta prega due volte ! Dunque sia ai cristiani, ma anche a coloro che professano altre religioni, non fa di certo male assistere ad un coro gospel, anche se effettuato all’interno di una chiesa. A volte si apre bocca e si dà fiato, ma in questo caso si è scritto anche a vanvera. Per ultimo spezzo una lancia a favore dei Giovani Bastioli organizzatori di caccie al tesoro. Se non ci fossero stati loro, con  l’impegno di volontariato ad allestire la piazza per il Natale, e se non si fossero messi a saltellare vestiti da Elfi insieme ai bambini, sicuramente il villaggio di babbo Natale non si sarebbe fatto. Dunque grazie ai giovani!!  A voi del PD dico solo: “la prossima volta invece di criticare malamente, pensate anche voi a proporre qualcosa di “socialmente utile” … la critica mossa dall’invidia è una brutta cosa! Vero Satyricon ?
FM

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (4)

  • grande FM!!!!!!!! Darei un’ altro consiglio ai piddini :cambiate il nome di quel foglio informativo, perchè la zanzara è l’insetto più odiato in assoluto che tutti cercano di uccidere in ogni maniera anche schiacciandola sui muri……

  • La zanzara insetto parassita, non e’ altro che la massima infezione prodotta dal marciume e dall’immondizia…..prodotta da cadaveri putrefatti,……..si commenta da sola……

  • Ma gli amici della ” zanzara” hanno mai partecipato nelle grandi chiese umbre o del mondo ai concerti Gospel? Penso di no, per come scrivono, e allora meglio un po’ di cultura in più, può solo far bene. Gli amanti dei Gospel erano in chiesa, in tanti, laici o religiosi, da Bastia e da fuori Comune; peccato per coloro che non conoscono e non hanno potuto gustare tanta bellezza!!!!! Si potranno rifare il prossimo anno, a Bastia o in altre parti dell’Umbria o del mondo, se possono.

  • Come al solito non perdono occasione per aprire bocca e dar fiato alle trombe …. stonate !!! Ho letto quella specie di volantino … io mi vergognavo solo di pubblicarlo in quella maniera, comunque secondo me non è satira ma veramento SOLO INVIDIA !!!

comments (4)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.