— ASSISI —«PER LA SISTEMAZIONE dei reperti archeologici presenti in via San Rufino chiederò, all’interno dell’ufficio tecnico comunale, di fare una riflessione sulla soluzione realizzata per mantenerli in vista. In particolare se sia opportuno mantenerla oppure ricoprirli con vetro o con griglia metallica, con conseguente eliminazione dell’antiestetica ringhiera posta a protezione». Così Leonardo Paoletti, consigliere municipale incaricato al turismo, cultura e centri storici, interviene sulla sistemazione del tratto di strada antica venuto alla luce poprio davanti al Duomo e successivo allestimento.«Pieno rispetto per i reperti archeologici, di cui Assisi è sempre più ricca anche grazie al lavoro svolto dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici e dalla dottoressa Laura Manca — conclude Paoletti — ma la via oggi che sfocia nella splendida Piazza San Rufino, mostra un aspetto esteticamente compromesso, e lo stesso reperto risulta pieno di spazzatura e piante infestanti che non ne fanno apprezzare la sua bellezza».

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (1)

comments (1)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.