Provvedimento del sindaco Ansideri per la zona di Costano, Sterpaticcio e Cipresso
Divieto di uso potabile per l’area del cosiddetto “anello di fertirrigazione”

BASTIA UMBRA (a.g.) – Vietato l’utilizzo, a scopo potabile, ai proprietari dei pozzi privati che si trovano dell’area definita “anello di fertirrigazione”. La decisione è stata presa dal sindaco di Bastia Umbra, Stefano Ansideri, a scopo precauzionale, e il divieto rimane valido almeno fino a quando saranno riscontrati parametri di potabilità batteriologici e chimici da parte dei competenti organi d’igiene e sanità. “La decisione – si fa sapere dal palazzo del municipio bastiolo -scaturisce dalla comunicazione della Usl 2, nella fattispecie dal dipartimento di prevenzione d’igiene e sanità pubblica, pervenuta al Comune di Bastia Umbra il 27 ottobre 2009, il quale ha disposto, per tramite dell’autorità sanitaria locale, il divieto per uso potabile dell’acqua di alcuni pozzi privati situati presso le località della frazione di Costano e delle zone bastiole di Sterpaticcio e Cipresso”. Quindi, l’amministrazione comunale bastiola ha discusso dell’ opportunità di emanare il divieto con altri soggetti competenti; e non solo. Anche i rappresentati del limitrofo comune di Bettona hanno preso parte al “tavolo interistituzionale convocato dal sindaco Ansideri il 26 ottobre” si ricorda dal Comune bastiolo “al quale hanno, per la precisione, partecipato l’Usi 2, l’Arpa e il Comune di Bettona. I soggetti presenti al tavolo hanno valutato le possibili conseguenze della fertirrigazione dei campi, che è il procedimento con cui vengono smaltiti i reflui degli allevamenti zootecnici. Nel corso della riunione, tutti i partecipanti hanno concordato sulla necessità di prevedere, in via precauzionale, il divieto di uso potabile delle acque non solo dei pozzi ricadenti nell’area dell’anello di fertirrigazione, ma in una zona dai confini più ampi. La limitazione imposta dall’ordinanza è, quindi, applicata a un’area del comune di Bastia Umbra più estesa, ovvero ricompresa tra via Tre Case, fosso Cagnola, fiu- me Chiascio, confine sud di Bastia Umbra con Bettona te confine ovest di Bastia Umbra con Torgiano”. Esclusi dal provvedimento sono “i pozzi privati con presenza di sistemi di potabilizzazione di provata efficacia e quei casi in cui recenti accertamenti analitici abbiano attestato la conformità dell’acqua per uso potabile”. Come avviene di solito in questi casi, spetta una sanzione a coloro che non osserveranno il provvedimento; la polizia municipale eserciterà i controlli per il rispetto dei divieti.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.