LA VIRTUS BASTIA VOLA ALLE FINAL 4

Pubblicato in:
Pubblicato in:

BASTIA UMBRA Era una gara da dentro o fuori, quelle partite in cui la posizione in classifica non conta più, quelle partite che vanno giocate di testa e cuore oltre che di tecnica. Quelle partite in cui chi vince va avanti e chi perde torna a casa.

Il PalaGiontella rumoreggia già dal riscaldamento, i ragazzi biancorossi sono concentrati in viso cosi come il loro head coach. Saranno gli ultimi 40 minuti davanti al pubblico di casa per la Virtus che scende in campo con Rossi M., Bonacci, Caracciolo, Bacchi e Momi. Il piano partita è chiaro per i padroni di casa, imporre il proprio ritmo dal primo possesso ed è quello che succede. Dopo una prima fase di studio, la Virtus scappa via nel punteggio grazie alle iniziative dei soliti Bonacci e Momi. Bacchi e Caracciolo fanno buona guardia sotto le plance catturando numerosi rimbalzi difensivi, cosa che era molto mancata in Gara 2. Babadook sembra scossa e il divario tra le due squadre aumenta. I reatini hanno un sussulto d’orgoglio solo a ridosso della sirena del primo quarto riuscendo a conquistare diversi viaggi in lunetta che servono ad assottigliare lo svantaggio costruito dalla Virtus: 20-9. Nel secondo parziale il copione non cambia. La partita è contratta e nervosa, spezzata dai numerosi fischi arbitrali ma la Virtus rimane diligentemente in partita con la testa. Coach Barili a metà del secondo quarto butta nella mischia anche il rientrante Melone, dopo l’intervento al ginocchio e che va a depositare dopo qualche secondo due punti nella bolgia generale.

La Virtus continua a difendere tutto campo alternando zona 3-2 e difesa a uomo, ma continua a regalare ancora troppi liberi agli ospiti. Saranno 12 i punti realizzati dalla linea della carità su 31 complessivi al termine dei 2 quarti per i gialloneri reatini. Capitan Caracciolo guida saggiamente i suoi e prende in mano le redini della squadra nei momenti di sbandamento. Rieti cerca di rifarsi sotto con Salari, ma il capitano insacca uno strepitoso stepback sulla sirena che manda le due squadre al riposo sul 39-31. Mancano solo venti minuti per decretare la squadra che potrà accedere alle Final Four 2019, coach Barili tiene alte le motivazioni dei suoi e rientra ancora con 3 piccoli per continuare in modo ossessivo la pressione sui portatori di palla avversari. Le due squadre si rispondono colpo su colpo con Salari e Proietti che cercano e talvolta trovano il fondo della retina con molte iniziative personali, mentre la Virtus cerca di costruire con pazienza in attacco affidandosi ancora a Momi e Bonacci. 

Il divario rimane pressochè invariato alla terza sirena con la Virtus in controllo del match +10 (63-53). Per raggiungere l’obiettivo c’è bisogno di un ultimo sforzo da parte dei ragazzi di Barili e l’ultimo quarto ne è la dimostrazione. Pressione difensiva ancora alta per contrastare i pick and roll avversari che iniziano ad infrangersi sul muro alzato da Bacchi e compagni. Di conseguenza l’attacco viaggia ancora ad alti livelli, M.Rossi, Momi, Bonacci e tutti gli effettivi attaccano con criterio il ferro avversario e tra il tripudio generale del PalaGiontella è la Virtus a staccare il pass per le Final Four.

89-71 recita il tabellone a fine partita.

“E’ stata una partita impegnativa e difficile, soprattutto a livello mentale. Dopo che incontri una squadra per 5 volte tra campionato e playoff è sicuramente difficile riuscire a prevalere in modo netto perché entrambe le compagini si conoscono ormai quasi a memoria – commenta il coach biancorosso – Siamo stati molto bravi a rimanere calmi e concentrati senza uscire dai nostri binari anche nei momenti in cui siamo stati meno incisivi. Abbiamo rispettato il piano partita dall’inizio alla fine ed ora ci godiamo il momento. In settimana prepareremo la semifinale contro Contigliano che è sicuramente una grande squadra, che è riuscita ad espugnare un campo difficile come quello di Soriano, ma soprattutto sappiamo bene che quando si affronta una partita secca da dentro o fuori può succedere davvero di tutto – conclude Barili – ma è il bello e il brutto del nostro sport. Siamo in ballo e vogliamo ballare.”

La Virtus Bastia dopo una cavalcata che l’ha vista terminare da protagonista in prima posizione il campionato di Promozione e aver vinto la serie dei quarti di finale playoff contro Babadook Rieti per 2-1 sarà impegnata nelle Final Four di Ponte San Giovanni il 18-19 Maggio 2019.

Le altre squadre partecipanti saranno Città di Castello e Leoni Altotevere, che hanno rispettato il pronostico e appunto come dicevamo prima, Contigliano che ribaltando il fattore campo ha eliminato Soriano.

Tutti invitati a raccolta in quel di Ponte San Giovanni, sabato 18 per la semifinale tra Virtus Bastia e Contigliano per spingere i biancorossi in finale.

95 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.