BASTIA UMBRA – BEN più che riconoscere l’essenzialità del libro e della lettura, il progetto “Il libro, un porto sicuro” ha visto lavorare di comune intesa la Scuola media “Colomba Antonietti” e la Biblioteca comunale “Alberto La Volpe” in un’opera di formazione giovanile. A riconoscere i risultati sono gli stessi alunni, per i quali «la lettura è una grande cosa e i libri uno strumento essenziale di conoscenza». La scoperta di questo modo di essere e di fare aiuta a trovare serenità, rendendo la vita più bella. «E proprio questo il senso del nostro lavoro che portiamo avanti da sei anni – sottolinea Michela Giulietti, operatrice culturale della Biblioteca –. La chiave del successo con questo progetto, come altri che portiamo avanti, è che tutti gli interessati sono coinvolti e convinti di quello che fanno». È COSÌ che è stato organizzato sabato, nell’ultimo giorno dell’anno scolastico, un’edizione speciale del Maggio dei Libri, all’Auditorium Sant’Angelo dove si sono trovati gli alunni della prima e seconda classe B della Media e i loro insegnanti. Nella stessa Sala sono stati esposti gli elaborati conclusivi, frutto del lavoro di un anno attraverso incontri settimanali con la biblioteca che è stata fonte di riflessione e confronto costante. Il progetto continuerà con letture estive di cui i ragazzi daranno conto a settembre, per valorizzare i progressi compiuti e tenere vivo il rapporto tutto l’anno. Si è così conclusa con grande successo l’iniziativa “La scuola in Biblioteca” 2018-2019, con oltre 1800 alunni e 160 classi partecipanti che provengono dal Comune di Bastia Umbra e dai territori limitrofi.

241 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.