BASTIA UMBRA – MOLTE conferme e alcune novità nella Giunta di centrodestra nominata ieri dal sindaco Paola Lungarotti. Confermato Francesco Fratellini (Bastia Popolare), anche come vicesindaco, oltre che per le deleghe: Urbanistica, Edilizia ed Ambiente. Confermato Filiberto Franchi (Forza Italia) con le stesse deleghe di Sport, Tempo libero, Servizi demografici e statistici, Affari generali e Comunicazione esterna. Confermata Valeria Moretti (Lista del Sindaco), ma con deleghe in parte diverse: Bilancio, Finanze, Politiche tributarie, Commercio, Sicurezza Urbana e Viabilità. NUOVO entrato è Stefano Santoni (Fratelli d’Italia), che negli ultimi 5 anni è stato Presidente del Consiglio comunale, da oggi assessore ai Lavori pubblici, Patrimonio e Decoro urbano. Nuova entrata è Daniela Brunelli (Lista del Sindaco) Assessore alle Politiche sociali, scolastiche e Politiche giovanili. Il sindaco Lungarotti tiene per sé alcune deleghe come la gestione del personale e risorse umane, la Cultura, i Gemellaggi e Relazioni internazionali, il Palio dei Rioni, Fondi UE e Pari opportunità. L’impostazione è del tutto simile a quella dell’ex sindaco Stefano Ansideri, con un rafforzamento delle funzioni e della presenza femminile. Non è una sorpresa la composizione del nuovo esecutivo, che è nato nel segno della continuità e, come dice il sindaco Lungarotti in una breve dichiarazione: tiene conto degli impegni con la coalizione, concilia la volontà espressa dagli elettori con le competenze dei membri designati. Inoltre, volendo dare attuazione alle priorità di mandato con celerità sono stati scelte persone esperte nei posti chiave. m.s.

316 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.