Serie D

BASTIA UMBRA “Sono deluso e preoccupato” questo il commento di Luca Ridolfi un fedelissimo tifoso e anche consigliere comunale di maggioranza, che prosegue: “Non me l’aspettavo, proprio in questa stagione che la società, era partita in tempo con la programmazione, affidando alle persone giuste l’esecutività del progetto”. Proprio questo progetto, prevedeva per prima cosa la riduzione nell’organico di giocatori ospitati a Bastia, supportati da vitto e alloggio, arrivati a quota dieci unità nel corso della stagione 2018-19. Troppi. Queste direttive sono state ampiamente rispettate, visto che adesso sono solo due i tesserati, provenienti da fuori regione. Purtroppo, però, per ragioni sconosciute non sono stati ritenuti adatti per il nuovo Bastia anche quelli considerati a chilometri zero. Se si esclude infatti, il bomber Alessandro Tascini, salito in lega Pro nella Vis Pesaro, non si trovano ancora adeguate spiegazioni sul taglio di giocatori come Nicolò Trinchese e Lorenzo Belli,entrambi adesso tesserati con il Trestina, di Nicholas Bura, passato al Montevarchi tutte squadre di serie D. Come nello stesso campionato, attualmente giocano il centrocampista Flavio Mattia con l’Aprilia e l’attaccante Liborio Zuppardo nel San Donato Tavarnelle che aspiravano a vestire la casacca del Bastia. Si è affrettato uno smantellamento, senza poi, trovare nella fase della ricostruzione della squadra gli adeguati sostituti all’altezza per disputare un campionato difficile come la serie D.

Leonello Carloni

FOTO CANNATA

276 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.