Serie D -Foto Roberto Magri-

Il tecnico Ortolani “Ho elementi bravi a buttarsi negli spazi lasciati liberi”

BASTIA UMBRA Il Bastia, voluto e creato con le proprie mani da Gianpiero Ortolani, si è confermato anche sul difficile campo della Sangio una squadra da trasferta. Con l’ultimo blitz esterno infatti,sono otto i punti su undici in totale, conquistati, meritatamente lontano dal campo amico Carlo Degli Esposti. “Ho a disposizione dei giocatori, abili e adatti nell’occupare gli spazi che gli avversari ci concedono quando giochiamo in trasferta”. Afferma convinto il mister bastiolo che prosegue” purtroppo nel corso della gare interne contro il Montevarchi e S.Donato Tavarnelle, i miei ragazzi avrebbero meritato di uscire dal campo con un altro risultato e non certamente sconfitti”. Giusta e reale questa disamina di Ortolani, considerato dalla gente di Bastia, sempre di più un normalizzatore un po’ per tutto l’ambiente. La squadra, nonostante le assenze, scesa in campo al Fadini per conseguire questa importantissima vittoria, ci ha messo, tanti muscoli, altrettanto cuore e lo spirito di  sacrificio giusto nell’occupare ogni zona del campo di una partita che ha segnato lo spartiacque fra una crisi e un possibile rilancio. A tutto questo, hanno contribuito con il sostegno vocale i meravigliosi tifosi (una quarantina circa) che avevano preso posto in curva non facendo mancare l’incitamento verso i propri beniamini. Fra questi, merita una importante sottolineatura proprio l’autore del gol decisivo, Roberto Felici. Sceso in campo malgrado fosse influenzato, prima si è fatto trovare pronto nella deviazione di testa sul cross di Sylla, poi si è sacrificato sempre avendo come obiettivo l’aiuto costante verso la squadra. Esemplare, dunque, il suo comportamento che ha fatto piacere ai tifosi al seguito. Gli stessi che un attimo dopo il triplice fischio hanno ricevuto il ringraziamento di tutti i giocatori. Questo festoso epilogo ha fatto piacere anche ai tifosi presenti in tribuna come il presidente Sandro Mammoli, visibilmente commosso nel dopo gara.

Leonello Carloni

284 Visite totali, nessuna visita odierna

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.