Eccellenza I biancorossi aspettano l’altra capolista, quella Subasio che ha sorpreso gli addetti ai lavori. Il patron  Mammoli: “Sosteneteci, così è più facile”

Arriva la Subasio, c’è mezza serie D in palio. Il tecnico di casa Grilli: “Serve personalità, viviamola con sentimento”

L’allenatore “Spero venga tanta gente” Benedetti out

di Alessandro Ronci
BASTIA UMBRA – Il poeta britannico Eliot definiva il mese di aprile come il più crudele. E questo mese lo sarà per
due delle tre pretendenti al trono nel campionato di Eccellenza, cioè quelle che non riusciranno a coronare i propri sogni di gloria.Per evitare il crudele destino di aprile, il Bastia di Luca Grilli dovrà vincere sempre, a partire
dalla sfida spacca coronarie di oggi contro la Subasio di Marco Bonura, “l’intrusa” al tavolo delle grandi in vetta alla
classifica del campionato. E proprio Grilli, ieri, ha infuso serenità e fiducia nei suoi e all’ambiente. Dopo la sosta è apparso un Bastia capace di tornare alla vittoria, vi è stato utile questo riposo? “Sì – fa Grilli -, al di là del
risultato di domenica scorsa, la sosta ci serviva per tirare un attimo il fiato e recuperare gli infortunati che nell’ultimo
periodo avevano bisogno di riposo e recuperare le forze fisiche e mentali per lo sprint”. Quindi per il big match sono tutti abili e arruolati? “Domani saremo tutti, tranne Benedetti che è squalificato. Un’assenza importante la
sua perché lui è l’anima della squadra, è molto intelligente tatticamente. Sono convinto comunque che chi lo sostituirà sarà sicuramente all’altezza della situazione”. La Subasio sembra aver accusato invece la lunga
sosta pareggiando al ritorno con l’Orvietana… “Loro sono una squadra che merita tutto il rispetto e l’ammirazione possibili per quello che stanno facendo – aggiunge Grilli -, sono una squadra al nostro livello, perché alla fine conta il verdetto del campo che dice che loro hanno gli stessi punti nostri. Stanno trovando un’annata dove
a loro riesce tutto, è una squadra di valore e va rispettata al massimo, ma noi dal nostro canto dobbiamo avere fiducia nelle nostre qualità. I valori ce li abbiamo anche noi e siamo stati in testa per parecchio tempo, sarà un incontro alla pari dove vincerà chi avrà più lucidità e magari più fortuna”. E come si spiega invece la crisi
di risultati del Bastia nel mese precedente? “Se uno guarda le statistiche di tutte le squadre, tutte attraversano
alti e bassi prima o poi.Non possiamo avere tutti momenti di picco, bisogna essere bravi a raccogliere il
massimo nei momenti non belli. Noi abbiamo sempre meritato i nostri punti, avremmo dovuto prendere
qualche punto in partite in cui magari non meritavamo del tutto”. Domenica scorsa l’episodio del rigore ceduto da Missaglia a Pinazza ha dimostrato un grande spirito di squadra. Come è stata vissuta questa settimana dai ragazzi? “L’episodio del rigore a cui Missaglia ha rinunciato testimonia la sua personalità e il suo cuore che mette in questo sport. D’altronde non si  sarebbe chiamato Missaglia se non avesse doti umane così importanti. Queste sono le cose che fanno felice l’allenatore, quando c’è altruismo e sensibilità significa che lo spirito è quello giusto. Non è stata una settimana come tutte le altre, c’è molta attesa. Ho detto ai più esperti di tirar fuori quel pizzico di personalità in più. Va vissuta con sentimento questa partita”. Se diciamo che questa è la partita più importante anche nella giovane carriera in panchina di Luca Grilli esageriamo? Ne hai vissute di altre a così alta tensione? 
“Ne ho vissute di partite così con il Villabiagio, quando le ultime gare furono molto tese. Però uno scontro tra prime
non mi era mai capitato.Ma qua ho vissuto anche il play out contro il Cannara per non retrocedere in Promozione. Sicuramente è tra le tre partite più importanti per me”. Voi affronterete, oltre alla Subasio, Orvietana in trasferta e Pontevalleceppi al Comunale. Chi ha il calendario più semplice delle tre battistrada?
“Non ci penso minimamente – ammette -, figuriamoci! La concentrazione massima è per domani (oggi, ndr), poi
ce la giocheremo con tutte. Ma sarà la gara con la Subasio a dare il senso alle prossime. Spero che la città di Bastia
risponda alla grande e sia il dodicesimo in campo per raggiungere questo obiettivo che spero di raggiungere insieme
a loro dopo due anni e mezzo bellissimi di lavoro intensi. Speriamo venga tanta gente e che vinca il Bastia”.
NOTIZIARIO Come detto Grilli dovrà fare a meno dell’anima del suo centrocampo,Lorenzo Benedetti, classe 1995.
Un’assenza importante anche tra le fila della Subasio che invece non potrà disporre di un altro suo gioiello,Davide
Pantaleoni. GIORNATA BIANCOROSSA Oggi è stata indetta la Giornata biancorossa, per cui non saranno valide le tessere stagionali. Sono attese coreografie dai tifosi locali. E la carica a riempire lo stadio è arrivata nei giorni scorsi dal patron Sandro Mammoli: “Se il pubblico ci starà vicino e ci inciterà come al solito – ha detto il presidente – il compito dei nostri ragazzi in campo sarà certamente più facile. Credo che l’obiettivo primo posto in solitaria sia di nuovo alla nostra portata”. In bocca al lupo, allora, Bastia.

277 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.