di Alessandro Ronci

BASTIA Entra nel vivo quella che da molti è stata definita come la settimana decisiva per le sorti del Bastia. Dopo aver perso contro la Sangio, i biancorossi riceveranno la visita del San Donato Tavarnelle. Dopo la partenza scintillante, i toscani hanno rallentato la loro corsa e non appaiono in grande forma. Anche se, come ribadito dal diesse Bordichini in vista della sfida di sabato scorso, il nome degli avversari conta poco, visto che in questo momento il Bastia si trova in fondo alla graduatoria e non può più fare di questi conti. Per la sfida di oggi il tecnico Bonura sarà ancora in emergenza per quanto riguarda la difesa. Mancheranno infatti all’appello sia il jolly di fascia Bokoko, che deve finire di scontare la squalifica sia il lungodegente Curti, che attende ancora il suo de butto in questo campionato. Da valutare anche le condizioni del portiere Lillacci, tenuto a riposo domenica per far posto ad Alunni, scelta che probabilmente Bonura ripeterà anche contro il San Donato. Il Bastia sta accusando troppo questi problemi e risulta esse- re la difesa più bucata del girone con 14 reti al passivo. Invertire la tendenza è un obbligo. COSI’ IN CAMPO BASTIA (4-3-3): Alunni; Marani, Bagnai,  Fiorucci,  Muzhani;  Boldini,  Colombi, Rosignoli; Belli, Tascini, Bura. All. Bonura ARBITRO Mori di La Spezia.

 

333 Visite totali, 1 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.