Bloccato a bordo di un’auto di lusso, droga nelle sigarette In casa trovato il tesoretto della vendita: quasi 4mila euro

L’OPERAZIONE

BASTIA UMBRA Una vecchia conoscenza dello spaccio bastiolo è stata arrestata giovedì dalla polizia assisana. L’uomo, di origine albanese, è un 53enne che risiede da tempo a Bastia dove vive con la famiglia. Al momento del fermo, nella sua lussuosa macchina gli agenti hanno trovato un involucro contenente cocaina nascosto all’interno di un pacchetto di sigarette. Nella sua abitazione invece hanno trovato una bilancia elettronica di precisione e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi di cocaina. Mentre all’interno della tasca di una giacca riposta nell’armadio sono stati trovati 3.450 euro in banconote (di cui 59 pezzi da 50 euro)frutto evidente dell’attività di spaccio, unitamente ad altri 170 euro rinvenuti in un altro angolo della casa.Cocaina,denaro e auto sono stati sottoposti a sequestro. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione del pubblico ministero di turno è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della questura fino al rito della direttissima.Diversi i precedenti per
droga per i quali il cinquantaquattrenne già in passato era stato arrestato. L’operazione fa seguito a quella attraverso la quale nei giorni scorsi i carabinieri hanno stroncato un importante canale di spaccio tra Assisi e Perugia. L’operazione denominata “San Martino” ha portato all’arresto di quattro persone per spaccio di cocaina, mentre una quinta è ancora latitante. Seicento le cessioni di cocaina accertate per un valore complessivo di circa 50mila euro. Gli arrestati nell’ambito di quest’operazione, riguardante la lotta al narco traffico e coordinata dalla procura della Repubblica di Perugia, sono tutti uo mini di origine albanese la cui età è compresa tra i trenta e i quarant’anni. Tre di essi sono stati arrestati nell’immediatezza dell’emissione dei provvedimenti di cattura. Il quarto invece è stato individuato e tratto in arresto, con la collaborazione del personale della polizia di Stato, all’aeroporto internazionale“San Francescodi Assisi” di Perugia mentre rientrava con un volo dall’Albania. Nove inoltre le persone denunciate per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, mentre dieci sono state segnalate al prefetto per possesso di stupefacenti, con venticinque dosi di cocaina sequestrate e seicento cessioni documentate. L’indagine, iniziata nell’ottobre del 2017,si è sviluppata tra Assisi e Perugia ed è iniziata a seguito delle segnalazioni di alcuni cittadini. A partire dal via vai sospetto registrato in alcuni luoghi pubblici di Torgiano, Bastia Umbra e Assisi,i militari sono risaliti all’intera filiera dello spaccio. Coinvolti, in qualità di acquirenti, decine di ragazzi, imprenditori e casalinghe della zona, che si recavano quotidianamente a Perugia per rifornirsi di cocaina. Massimiliano Camilletti

566 Visite totali, 4 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.