In via San Rocco una “X” su un box forzato dai malviventi. Episodi analoghi in via Pertini e via Palme

Paura tra i cittadini Episodi di questo tipo anche nelle frazioni

A Bastiola C’è chi ha bussato alle abitazioni chiedendo notizie sui residenti

di Stefano Berti

BASTIA UMBRA Tentati furti e segni che compaiono a fianco di porte di garage o di abitazioni. Come quelli che si sono verificati in un garage di via San Rocco o in via Sandro Pertini e via Olaf Palme. C’è molta preoccupazione tra i cittadini di Bastia per i furti, tanto che ci sono state dodici segnalazioni negli ultimi cinque giorni. Il pericolo dei raid dei ladri continua a tenere in apprensione la popolazione, tanto in città che nelle frazioni. Dopo i casi registrati negli ultimi due mesi e la rapina dei giorni scorsi in un negozio di biciclette del centro, cresce la paura. Le segnalazioni sono cresciute in questo periodo delle festività natalizie e non riguardano solo il centro città, come detto, ma anche le frazioni come la vicina Bastiola, Petrignano e Palazzo, e altre aree del vicino territorio  comunale assisano. Il caso più emblematico, di cui si è sparsa la voce immediatamente in tutto l’abitato, si è verificato in via San Rocco a Bastiola, dove è stata forzata la porta sono proprio segni come questo a spaventare i residenti. Segni che vengono spesso disegnati vicino ai citofoni o alle pareti degli stabili presi di mira dai ladri prima di svolgere furti in appartamenti o aziende, più volte segnalati e descritti anche a carattere nazionale dagli organi di sicurezza e dalle forze dell’ordine, con l’invito alla diffusione e al passaparola. Segnalazioni costanti alle forze dell’ordine della zona che sono arrivate anche dopo che  alcuni  malviventi sono stati avvistati in alcune aree cittadine dagli stessi abitanti, in particolare in via Sandro Pertini, via Olaf Palme e limitrofe, intenti a suonare i campanelli delle case per verificare, secondo quanto riferito da alcuni cittadini, se le abitazioni erano o meno abitate, graffiando pure le porte. Probabilmente proprio con lo stesso intento identificativo e non solo come semplice atto vandalico. Stesse segnalazioni che sono arrivate anche da Bastiola, con alcune persone che qui hanno suonato i campanelli, facendo varie domande a chi apriva anche sulle generalità degli abitanti di determinati appartamenti o case isolate, oltre che sulla loro presenza in casa. Un territorio, quello bastiolo e assisiate, dove gli episodi di furti in appartamento negli ultimi mesi del 2018. Diversi i casi registrati, con i ladri colti sul fatto (in alcuni casi) a penetrare nelle case addirittura riuscendo a risalire i canali di scolo delle grondaie.


177 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.