Qui Bastia Il tecnico commenta il derby

Bastia Umbra IL PAREGGIO col Trestina rivisto il giorno dopo in casa biancorossa. Il parere prevalente tra gli addetti ai lavori è che il risultato sia positivo portando un punto in più che muove la classifica. Soprattutto alla luce delle numerose assenze che hanno costretto a rivedere la formazione un minuto prima di scendere in campo con cinque assenti tutti di peso: a Marani, Tascini e Boldini che per la febbre ha saltato l’ultimo allenamento si è aggiunto Conti e poi Bura febbricitante. Il portiere Bruno, invece, è andato in panchina per scelta tecnica. Squadra da qualche tempo incerottata, in questo caso è stata addirittura decimata. Questo problema spiega meglio la partenza lenta ed incerta per l’ingresso in squadra di nuovi elementi e con assetto sperimentale. «Non voglio piangere sulle assenze – ha detto mister Marco Bonura – anche se da un mese e mezzo per motivi diversi sono costretto a cambiare formazione e ad improvvisare all’ultimo minuto. Non voglio accampare scuse nel derby, perché anche il Trestina ha dovuto far fronte ad assenze importanti. Un giudizio sincero ed onesto è che il risultato sul campo è giusto e, per quanto ci riguarda, muovere la classifica. Questa settimana speriamo di recuperare tutti, ad eccezione di Marani. Una ripartenza, quindi, che non prevede pause e incertezze, ma dovremo essere pronti a fare punti con continuità e migliorare la media del girone di andata. Oggi con 3 punti in più, il Bastia è in una situazione che può essere ulteriormente migliorata nelle prossime settimane». A SOFFRIRE quanto e più del tecnico, nei 90’ minuti dell’anticipo col Trestina, è stato il bomber Alessandro Tascini, costretto a seguire l’incontro dalla tribuna. «E’ una situazione esasperante dover assistere alla partita da fuori e non poter fare nulla – ha detto Tascini -. Conto di rientrare domenica e dare il mio contributo. Pur non essendo una partita spettacolare, il Bastia nel derby ha conquistato un punto prezioso». Il presidente Sandro Mammoli non si accontenta più delle speranze, ora vuole certezze. «Risposte concrete come quelle che ho dato nelle ultime settimane con i nuovi ingaggi – ha osservato Mammoli -. Nei prossimi giorni avremmo la punta esperta che avevo annunciato e non voglio sentire parole, ma vedere concreti fatti sul campo. Il nostro campionato comincia adesso e vedremo se la squadra sarà in grado di mantenere le promesse. Sono fiducioso, perché rilevo una determinazione crescente nei ragazzi che vogliono battersi per rimanere in serie D con il Bastia». m.s

 608 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.