Il sindaco Ansideri in risposta al segretario della Lega Pastorelli: “Non è rimasta fedele al mandato ricevuto dagli elettori”

BASTIA UMBRA “Frasi del tutto fuori luogo in riferimento al ritiro delle deleghe assessorili a Catia Degli Esposti”. E’il commento del sindaco Stefano Ansideri nei confronti di quanto detto dal segretario comprensoriale della Lega Stefano Pastorelli. “Pastorelli, prosegue Ansideri, parla di strappo all’unità del Centrodestra dimenticando che il vero strappo a Bastia Umbra lo ha deciso la Lega rinunciando ad entrare nella coalizione che da dieci anni amministra la nostra città e che sarà guidata nella prossima consultazione elettorale dalla Paola Lungarotti. Decisione presa senza minimamente valutare le indiscusse qualità umane della nostra candidata, ma esclusivamente per una questione di principio dal momento che la nostra scelta, effettuata diciotto mesi fa, non è stata condivisa con gli esponenti locali della Lega”.Quindi: “Il ritiro delle deleghe è stato tutt’altro che repentino e fino all’ultimo ho sperato che Catia Degli Esposti rimanesse fedele al mandato ricevuto dai suoi elettori.  Con l’ufficializzazione della sua candidatura a sindaco per un partito estraneo alla coalizione che mi sostiene avrei gradito che fossero giunte anche le di- missioni risparmiandomi di prendere una decisione divenuta a quel punto inevitabile”. “Concordo pienamente con Pastorelli, invece, conclude il sindaco Ansideri, quando elogia il lavoro di Catia Degli Esposti in qualità di assessore e prendo tale esternazione come un elogio all’intera amministrazione poiché è pacifico che ogni realizzazione sia frutto del lavoro collettivo dell’intera giunta previa condivisione del consiglio comunale”.

F.L.

454 Visite totali, 2 visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.