Il Consiglio direttivo della Lnd ha emesso i suoi verdetti. Mammoli:”Faremo ricorso”

Il ribaltone è andato in scena nel primo pomeriggio di ieri. Nella video conferenza del Consiglio direttivo, la Lega Nazionale Dilettanti ha deciso diversamente da quanto era stato prospettato. Ecco, allora, la sorpresa per il Bastia che retrocede in Eccellenza. Tutto secondo copione, invece, per le promozioni in D: sale il Tiferno. Il criterio scelto dalla Lnd è stato quello della cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento.
Questo sistema porta in serie D il Trento (Alto Adige), Castelnuovo Vomano (Abruzzo), Lavello (Basilicata), San Luca (Calabria), Afragolese e Polisportiva Santa Maria Cilento (Campania), Manzanese (Friuli), Bagnolese e Marignanese (Emilia Romagna), Montespaccato e Insieme Ausonia (Lazio), Imperia (Liguria),Busto, Casatese e Telgate (Lombardia), Castelfidardo (Marche), Comprensorio Vairano (Molise),Pont Donnazhone e Derthona (Piemonte), Molfetta (Puglia), Carbonia (Sardegna), Dattilo Noir e Paternò (Sicilia), Pro Livorno e Badesse Calcio (Toascana), Tiferno Lerchi (Umbria), Sona Calcio e Union San Giorgio (Veneto). Retrocedendo, invece, le ultime quattro non c’è scampo per il Bastia che annuncia subito di non accettare il verdetto.Decisione che, in ogni caso, va ratificata il 3 giugno dal Consiglio federale: “Faremo ricorso – ha detto il presidente Sandro Mammoli – e sarà un ricorso collettivo con tutte le altre squadre”. Il club biancorosso ha un diavolo per capello per ché era tutt’altro l’esito prospettato. Resta,comunque, un velo di ottimismo nell’ambiente. Ed è legato a quanto potrebbe accadere in Serie C. Se in Lega Pro dovessero disputarsi soltanto i play off non ci sarebbero retrocessioni. A questo punto il Bastia resterebbe in Serie D senza bisogno di ricorsi. Individuali o di gruppo che siano.

 424 Visite totali,  1 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.