Bastia Umbra: le terze classi della ’Colomba Antonietti’ protagoniste del lavoro sulla sostenibilità ambientale

BASTIA UMBRA L’amministrazione comunale ha lanciato un Concorso di Idee per le scuole, ispirato al progetto dell’UE mirato a trasformare l’Europa in un’economia efficiente e attenta all’ambiente. Il concorso ha l’obiettivo di valorizzare l’appartenenza, l’identità territoriale, e l’attenzione alla tutela ambientale delle giovani generazioni. Hanno aderito al progetto le terze classi della scuola Media dell’Istituto Comprensivo Bastia 1. Le sei classi della scuola Colomba Antonietti hanno partecipato agli incontri preparatori all’Auditorium Sant’Angelo. Sono intervenuti il sindaco Paola Lungarotti, l’assessore Daniela Brunelli e la dirigente scolastica Finauro. Per illustrare i contenuti tecnici del concorso sono intervenuti il professore di architettura Pietro Carlo Pellegrini (nella foto), docente dell’Università di Perugia, e il geometra Franco Possati, già responsabile del settore Urbanistica del Comune. I tecnici hanno spiegato il cambiamento urbanistico di Bastia Umbra dagli anni 50 e 60 del secolo scorso. Il professor Pellegrini ha illustrato con documenti fotografici alcuni progetti di rigenerazione e riqualificazione urbana. Gli incontri hanno avuto lo scopo di stimolare studenti e insegnanti nella lettura della città e quindi di trovare le opportune modalità per esprimere le idee degli adolescenti. Il sindaco Paola Lungarotti, inoltre, due giorni fa ha ricevuto la delegazione scolastica dell’Istituto Comprensivo Bastia 1 che partecipa al progetto di gemellaggio Erasmus con altri istituti: Ioannina (Epiro, Grecia) e Wels (Austria).M.S.

 197 Visite totali,  2 Visite odierne

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.