Organizzatori soddisfatti. L’assessore regionale Morroni: “Umbria protagonista dell’arte venatoria”

BASTIA UMBRA I numeri parlano di 32 mila visitatori in tre giorni, oltre 200 espositori, più di 50 giornalisti del settore e non solo, presenze istituzionali durante tutte le giornate. E’ questo il bilancio, che fa parlare gli organizzatori di “successo”, del Caccia village, la manifestazione fieristica venatoria più importante del Centro Sud Italia che ha superato le aspettative di tutti gli appassionati che attendevano da tre anni di tornare ad incontrarsi a Bastia Umbra.

“E’ stato un grandissimo ritorno dopo il blackout della pandemia – afferma Roberto Morroni, assessore alle Politiche agricole e agroalimentari e alla tutela e valorizzazione ambientale dell’Umbria con delega alla caccia e alla pesca – Un successo che assegna ancor più rilevanza a questo evento che in dieci anni ha conquistato e scalato le vette e l’attenzione del mondo venatorio nazionale – prosegue poi Morroni – Un evento che fa dell’Umbria la capitale del mondo venatorio. Afflusso di pubblico, ma anche una presenza qualificata di tutto quello che è l’indotto che ruota intorno al mondo venatorio, che ha un rilievo economico indubbio. Inoltre è stata anche un’occasione per una serie di confronti sul presente e sul futuro della caccia. Un’occasione completa per fare dell’Umbria la protagonista per quanto attiene questa nobile e antica arte, quella venatoria. Complimenti al Caccia village e complimenti agli organizzatori”.

A fare eco all’assessore Morroni anche il sindaco di Bastia Umbra, Paola Lungarotti: “Per noi è stata una grande soddisfazione e ci sentiamo veramente grati di questa opportunità e del fatto che il Caccia village è tornato ad essere uno degli eventi di forte richiamo e di forte interesse – afferma il primo cittadino – Finalmente possiamo dire che Bastia Umbra con tutti i suoi eventi e con questi tipi di fiere è tornata ad essere una cittadina vivace, propulsiva e accogliente. Grande entusiasmo da parte nostra”, conclude Lungarotti.

E sempre dal Comune di Bastia Umbra, l’assessore allo Sport, Filiberto Franchi, pone l’accento sull’aspetto sportivo della Caccia: ” Una grande manifestazione e un grande successo che incoronano Bastia Umbra come capitale del mondo sportivo venatorio”. Piena soddisfazione arriva dall’ organizzatore del Caccia village,

Andrea Castellani che chiusi i battenti di questo 2022 è pronto a guardare al futuro: “Sono molto felice per questo grande ritorno e per questo grande successo. Noi guardiamo avanti e gettiamo le basi per il 2023 con l’entusiasmo di questa edizione e la voglia di migliorarci sempre di più”.

E.S.

 314 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.