L’ Agrotyre Bastia è la prima finalista delle FINAL Four del Campionato di Promozione. Questa sera alle ore 18:30 i biancorossi di coach Calisti se la vedranno contro i padroni di casa dello Spello Sioux , che hanno avuto la meglio dei Leoni Altotevere sudando le proverbiali sette camicie ( 59 a 57 per gli indiani).

I numerosissimi tifosi accorsi hanno potuto assistere ad una bellissima partita da entrambe le squadre, che si sono date battaglia fino a 5 minuti dal termine, quando i bastioli hanno preso in mano la gara, portando sopra la doppia cifra di gap , e mantenendo il vantaggio fino alla fine.

Ottima come dicevamo la prestazione di entrambe le squadre in fase offensiva, grazie alle conclusioni dalla distanza (8 per Bastia, 11 per Spoleto).

Parte bene la Virtus il primo quarto andando sul 14 a 4 alternando soluzioni in area e gioco perimetrale. A questo punto sale in cattedra Bartoccini per Spoleto, un killer micidiale che segnerà 21 punti sui 23 del primo quarto, chiudendo a 30 punti complessivi.

La Virtus però non si scompone e continua col suo piano partita: evitare facili 1c1 , controllo dei rimbalzi e del pitturato. Tutti i ragazzi bastioli vengono coinvolti nelle rotazioni: Balani in regia, Calzoni dal perimetro e in post basso, Cagliesi e Meniconi padroni del pitturato, Mazzotti , Bonacci e Matteucci ottimi in difesa e nel lavoro di contenimento degli esterni avversari, Saioni puntuale nel tiro da fuori e in aiuto alla regia, Canfora onnipresente in entrambi i lati del campo. Tutti i biancorossi mettono il loro prezioso mattoncino a servizio della squadra.

Il secondo quarto la difesa bastiola, alternando uomo e zona, riesce a mettere la museruola a Bartoccini, l’attacco continua il buonissimo lavoro. Si va all’intervallo lungo sul 44 a 39.

Dopo il riposo Bastia aumenta i giri in attacco e inizia a colpire con regolarità anche dal perimetro, con un ottimo giro palla, trovando i tiratori liberi con continuità ( Calzoni, Bonacci, Balani, Saioni su tutti). Per Spoleto , Ginepri prende in mano la squadra infilando 4 triple in questo quarto , impedendo a Cagliesi e compagni di prendere il largo (69 -60) . L’ultimo quarto ancora due triple di Calzoni ben imbeccato dai compagni sembrano spaccare la gara , portando Bastia a +14 . Bartoccini piazza un 5 a 0 in un amen, ma è solo un fuoco di paglia. La partita scivola via negli ultimi minuti con i ragazzi di Fratini che non riescono più ad impensierire la Virtus. La gara termina col punteggio di 88 a 76.

Queste le parole di coach Calisti a fine gara :” Devo fare i complimenti a tutti i miei ragazzi per l’abnegazione e l’attenzione al piano partita che avevamo preparato prima della semifinale. In attacco per 35 minuti abbiamo avuto la lucidità di passarci la palla, cercando l’uomo libero e coinvolgendo i giocatori su tutto il campo. In difesa ci abbiamo messo 3/4 minuti per capire dove eravamo , poi abbiamo preso le misure agli avversari, pur subendo troppo da Bartoccini e Ginepri, ai quali vanno peraltro i nostri complimenti perché hanno segnato canestri di difficoltà elevatissima. Nonostante ciò non ci siamo mai scomposti, alternando bene gli attacchi alle loro difese (3-2 , uomo, pressing).

Questa sera , come tutte le finali, sarà un’altra gara, ma ci arriviamo consapevoli delle nostre forze e soprattutto dei nostri punti deboli.

I ragazzi sono pronti. Speriamo che il nostro pubblico , che ci ha seguito con passione tutto l’anno, venga a sostenerci come lo ha fatto oggi”.

Appuntamento allora al palasport di Spello per la finalissima alle ore 18:30.

TABELLINI: (22-23, 22-16, 25-20, 19-16) 88 – 76

BASTIA: Bonacci 5, Calzoni 27, Matteucci 1, Meniconi 4, Mazzotti 7, Balani 19, Canfora 9, Cagliesi 8, Coraggi, Saioni 8, Tosti. All Calisti

SPOLETO: Bartoccini 30, Ponti 2, Paluello, Nuri 4, Magni 19, Ginepri 15, Nuri, Valli 2, Toniolo 2, Di Titta, Pinto 2, Centonze. All Fratini

 134 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.