Sogno o son desto, avrebbe detto un certo Cartesio… È tutta realtà!

È la Virtus Bastia la squadra trionfatrice delle Finals svoltasi a Spello Sabato e Domenica appena passati, e con pieno merito, battendo prima Spoleto in semifinale (88-76) e ieri Spello in finale(59-57) , viene promossa in Serie D, massimo campionato regionale.

I ragazzi di coach Calisti, nelle due partite più importanti dell’anno, tirano fuori le due migliori prestazioni, dimostrandosi più quadrati e organizzati, con l’esperienza fondamentale dei suoi giocatori, molti dei quali già protagonisti in passato di partite di questo spessore.

LA FINALE

Bastia approccia la gara partendo subito a zona, una match-up che ha l’obiettivo di riempire l’area e contenere l’1c1 del bomber Finauro e di Dolci, evitando così di andare in rotazione, dando massima responsabilità individuale.

In attacco ha le polveri bagnate, al contrario di Spello che invece parte a bomba, con il trio Dolci-Silvestri-Capezzali che segnano da ogni posizione: 14-5 e primo time-out Bastia.

Coach Calisti tranquillizza la squadra: in attacco i bastioli sprecano canestri facili e in difesa , passando a difendere a uomo, riescono a migliorare le cose.

Al termine del primo quarto il punteggio è 17-18 per Spello.

Inizia a salire in cattedra il bomber Calzoni ( monumentali le sue Finals con 55 punti in due gare), coadiuvato dalla regia di Balani, la difesa inizia a dare i suoi frutti, concedendo solo 9 punti.

La Virtus inizia a prendere qualche punto di vantaggio, sostenuta a gran voce anche dal solito numeroso pubblico al seguito della squadra. All’intervallo lungo il tabellone dice 33-27.

Dopo il riposo la partita continua sui binari dell’equilibrio, con la Virtus sempre in vantaggio, anche se con scarti risicati. Per i bastioli portano punti preziosi anche Saioni, Canfora e Cagliesi, mentre per Spello, è Babucci a dare manforte a Dolci in attacco.

Si arriva alle battute conclusive del match con le squadre praticamente pari.

Bastia rischia di rovinare tutto con 3/4 situazioni di canestri facili mandati sul ferro, ma soprattutto con 7 tiri liberi mandati al vento negli ultimi 3 minuti.

Allo Spello la bomba di capitan Capezzali( che probabilmente avrebbe chiuso la gara) a circa 40 secondi dalla fine ,gira intorno al ferro.

Nell’ultimo minuto è un susseguirsi di emozioni, sorpassi e controsorpassi.

Cagliesi con un tiro dall’angolo:54-52

Pareggia Dolci: 54-54

Spello in vantaggio con 1/2 di Dolci dalla lunetta: 54-55

Calzoni subisce fallo e fa 2/2 portando Bastia avanti: 56-55

Ancora Dolci in penetrazione e controsorpasso Spello: 56-57

Saioni riporta avanti Bastia con due liberi:58-57

Spello fallisce il possesso e fallo su Canfora che fa 1/2 ai liberi : 59-57.

Nell’ultima azione Spello prova l’isolamento per l’1c1 di Dolci ma la solidità e l’esperienza della difesa bastiola riesce a contenere e a respingere l’attacco avversario.

Al suono della sirena finale (59-57) , la panchina bastiola scatta in campo a festeggiare una vittoria assolutamente non scontata.

TABELLINI: VIRTUS BASTIA – SPELLO SIOUX 59-57 ( 17-18, 16-9, 13-15, 13-15)

BASTIA: Bonacci, Calzoni 28, Matteucci, Meniconi 2, Mazzotti 3, Balani 11, Canfora 4, Cagliesi 2, Coraggi, Saioni 9, Tosti. All Calisti

SPELLO: Innamorati 2, Berazzi, Momi 8, Capezzali 9, Buono 3, Sereni, Dolci 17, Floridi, Lupparelli, Babucci 9, Finauro 3, Silvestri 6. All Buono

Al termine della gara queste le parole dei vincitori:” Abbiamo disputato in queste finali le due migliori partite dell’anno, comprendendo quello che serviva per vincere, ovvero riconoscere con umiltà i nostri difetti e mettere un mattone a testa senza strafare.

Devo prima di tutto fare i complimenti ai nostri avversari, che si sono dimostrati un’ottima squadra, giovane e talentuosa , meritandosi il primo posto nella regular season.

Devo fare i complimenti anche al numeroso pubblico di entrambe le squadre, molto caloroso ma sempre corretto.

Voglio fare i complimenti a miei giocatori. Essendo ripartiti da zero , questo anno abbiamo chiamato giocatori che avevo allenato in passato, alcuni dei quali non più giovanissimi. Se tutto questo è stato possibile , molto merito è il loro.

Voglio ringraziare tutti i nostri collaboratori, pochi ma stavolta fidati, per il grande aiuto di questo anno di ripartenza, con l’augurio che altri se ne possano aggiungere durante questo percorso.

In ultimo voglio ringraziare le famiglie dei ragazzi e bambini del nostro minibasket e settore giovanile, che con passione ci hanno sempre sostenuto durante tutto l’anno.

La strada è ancora lunga -termina il coach e presidente della Società – ma siamo sicuri che è quella giusta”.

 178 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.