Denunciato un extracomunitario individuato dai carabinieri attraverso la videosorveglianza dei negozi in cui è entrato
Vittima Una donna che aveva lasciato la borsa sul sedile

BASTIA UMBRA E’ stato denunciato per le ipotesi di reato di ricettazione e indebito utilizzo di carta di pagamento un giovane cittadino di origine extracomunitaria, ma da anni residente nell’hinterland del perugino, che avrebbe utilizzato un bancomat non suo ma di una donna di Bastia Umbra per fare shopping.
Secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri di Valfabbrica, che hanno operato in collaborazione con i reparti agli ordini della compagnia di Assisi diretta dal capitano Vittorio Jervolino, alcune settimane fa una donna di Bastia Umbra aveva denunciato alla locale stazione dei militari il furto del proprio portafoglio.
In sostanza qualcuno, notando la macchina parcheggiata in strada con la borsa poggiata sul sedile, era riuscito a forzare lo sportello e a rubarle documenti, denaro contante e varie carte di pagamento. Nonostante il blocco quasi immediato del bancomat presso il proprio istituto di credito, la donna aveva scoperto che la sua carta era stata prò già utilizzata per effettuare una serie di paga­menti in vari esercizi commerciali del circondario, per un danno che le era costato svariate centinaia di euro.
I carabinieri hanno quindi avviato le indagini, recuperando e analizzando le immagini degli impianti di videosorveglianza dei negozi. I militari di Valfabbrica hanno attraverso la visione dei filmati riconosciuto l’uomo, come detto un extracomunitario residente nell’area del perugino, che avrebbe effettuato i diversi pagamenti e lo hanno quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia per le ipotesi di reato di ricettazione e indebito utilizzo di carta di pagamento.

F.P.

 78 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.