FI-x-BastiaComunicato stampa del 09 settembre 2014

A nome del Gruppo Consiliare di Forza Italia, ritengo necessario rispondere al giudizio ironico che il Partito Democratico ha espresso sulla lettera che il Sindaco Ansideri ha inviato al Presidente Renzi.
Il taglio di trasferimenti operati dal Governo con provvedimenti adottati a metà anno rendono pressoché impossibile programmare l’attività amministrativa. Quello che è successo è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità del Governo Renzi a prendere decisioni seguendo una linea logica e coerente. I tagli e le riconsiderazioni sulle attribuzioni operate dallo Stato hanno inciso per oltre 800.000,00 € sul bilancio del nostro Comune. La lettera del Sindaco non vuole essere assolutamente un modo di “buttare le mani avanti” come sostiene il PD, ma una occasione per evidenziare quella che noi consideriamo una ingiusta vessazione che mette l’Amministrazione Comunale nell’impossibilità di rispettare un minimo di programmazione.
Ansideri non ha aumentato le tasse e per questo Bastia sarà penalizzata dal Governo con zero trasferimenti. Sembra un paradosso eppure è quanto accade al nostro Comune che, pur avendo rispettato il massimo rigore nei bilanci, non ha richiesto un esborso extra ai concittadini, quest’anno non avrà un centesimo dal Governo, anzi diverrà suo creditore per oltre 200.000,00 €. Naturale allora che scatti la protesta se, invece di essere premiata, questa scelta rischia di risultare penalizzante rispetto agli enti che hanno scelto il salasso fiscale.
Ad ogni buon conto, non saranno le critiche strumentali del Partito Democratico a impedire a questa Amministrazione di portare a termine il programma elettorale presentato agli elettori lo scorso 25 maggio.
Forza Italia ritiene infine doveroso reagire all’ignobile aggressione che il PD ha operato nei confronti dell’Assessore Lucia.
Un vergognoso attacco sferrato nei confronti di una persona troppo educata, troppo rispettosa, mai fuori dalle righe che dà fastidio a quelli che confondono la politica con il mestiere degli straccivendoli che urlano in piazza. Se poi la persona oltre che educata è anche brava basta e avanza per farla diventare antipatica.
Oggi noto che il gruppo consiliare prende le distanze dall’Unione Comunale del PD che ha firmato il comunicato apparso ieri sulle testate giornalistiche locali affermando che è stata scritta << una brutta pagina di politica locale che deve essere arginata con lo sforzo di tutti, facendo un fronte comune a favore della buona politica e dell’interesse collettivo>>. A questo punto c’è da capire se il partito agisce prescindendo dalla volontà dei Consiglieri, oppure l’ipocrisia non conosce limiti.
Devo riconoscere che c’è una certa “maestria” da parte del Partito Democratico nell’azionare la macchina del fango, su questo non ci piove, ma solo su questo. –
Vorrei che questa vicenda sia di monito a chi, all’interno della maggioranza, ha creduto e ancore crede nei propositi collaborativi e propositivi del PD.
Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Antonio Bagnetti Capogruppo consiliare Forza Italia monocratica

 1,348 Visite totali

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.