Ora c’è il Deruta nel secondo turno
BASTIA-Nessuno si sarebbe sognato di pronosticare un secco 6-0 a favore del Bastia nel primo turno di Coppa Italia contro il Todi. Eppure la compagine di Scarfone non ha avuto pietà di un Todi che oltre ametterci del suo, viste le due espulsioni nei primi 40 minuti di gioco, non è sembrato essere sceso in campo. Mai pericolosa la formazione ospite, che permette a Biscarini di fare lo spettatore tra i pali. Una formazione quella del Todi che ha dovuto fare a meno delle due punte Tarpani e Tascini e in difesa dell’ultimo acquisto Boccali. Tutti fermi ai box per degli acciacchi di natura muscolare. Il 6-0 è un risultato pesante che farà sicuramente riflettere allenatore e società, ma di fatto il Bastia, che qualche mese fa navigava in mezzo a problemi di natura societaria, oggi si trova una buonissima squadra per la serie D, anche se Scarfone a fine partita usa il freno a mano.
Un freno che non usa invece la squadrabastiola con una netta superiorità a centrocampo che imbriglia le manovre dei tuderti, spesso si trovano in grossa difficoltà nel reparto difensivo dove un Battistelli in grande spolvero fa il bello e il cattivo tempo. I locali passano in vantaggio dopo 6 minuti con un tiro non impossibile dai 16 metri che Cimarelli vede solo in fondo al sacco. Nella prima mezz’ora troppo poco Todi in fase offensiva se si eccettua per un calcio di punizione di Morelli sul quale Biscarini sbaglia il tempo di uscita. E’ un Todi che rimane troppo statico e la difesa è in balia del trio Urbanelli, Invernizzi, Battistelli.
Su una delle tante incursioni del Bastia Storti in ritardo su Battistelli commette un fallo da rigore che l’arbitro, considerandolo da ultimo uomo, non può far altro che tifare fuori il rosso. Dal dischetto Invernizzi raddoppia.
E’ una gara a senso unico, dove aimpostare il gioco sono esclusivamente i padroni di casa che hanno a loro disposizione molte ghiotte occasioni, come il tiro di Invernizzi fuori di pochissimo e il palo di Colosimo quasi allo scadere. A un minuto dalla fine del primo tempo trova gloria anche Urbanelli che realizza il momentaneo 3-0.
Il Bastia continua ad attaccare anche nella ripresa tanto che l’ex Grifone Luchini, arrivato in settimana, bagna l’esordio portando a quattro le segnature per i bastioli al 59′. Battistelli e i suoi continuano ad attaccare tanto che chiudono i conti con altre due reti.
Il quinto gol porta la firma di Invernizzi al 78′ e il sipario sulla partita lo chiude un grande Battistelli già in forma campionato all’87’ con un gran gol. Domenica prossima trasferta a Deruta per il secondo turno.
di GIUSEPPE CECCONI
Spogliatoi Umori opposti
Carli: «Che figura di m….». Bartolucci: «Piedi per terra ma è un bell’inizio»
BASTIA – Massimo Carli attacca senza mezzi termini: «Il 6-0 è una grandissima figura di m…. non c’ è altra spiegazione a tutto quello che è successo senza considerare espulsioni e tutto il resto. E’ un grosso passo indietro rispetto a quello che abbiamo fatto finora. Dobbiamo solo continuare a lavorare, magari anche più assiduamente e pesantemente».
Soddisfatto il presidente del Bastia Paolo Bartolucci: «Avevo già visto delle buone cose nelle prime partite pre campionato an-che se il caldo di agosto non ci permette di vedere la realtà. Stiamo con i piedi per terra. Se penso che un mese fa eravamo sull’ orlo del baratro e dopo un mese trovarci in questa condizione sicuramente è un miracolo. Ed è per questo prosegue Bartolucci che a Bastia devono capire che serve il supporto di tutti, anche perché il sottoscritto quello che doveva fare l’ha fatto e ora serve il sostegno della città». Ci va con i piedi di piombo Rosario Scarfone. «Questa è stata una partita un pò particolare – fa notare il tecnico del Bastia – condizionata da due espulsioni, anche se abbiamo fatto un buon inizio di gara fino a quando siamo stati in parità numerica. Ma dire che siamo già sulla buona strada mi sembraprematuro. Direi di aspettare qualche altra partita per dire che tipo di campionato andremo a fare. Avanti così comunque».
G. CEC.
BASTIA (4-4-2): Biscarini 6; Ciccioli 6,5, Sorrentino 6,5, Bigi 6,(6’st Luchini 6,5), Mariani 6; Colosimo 6,(1’st Scaringi 6), Oresti 6, ( 28’st Negrini sv), Marchetti 6,5, Banistelli 7; Invernizzi 7, Urbanelli 7. A disp: Palomba, De Santis, Milletti, Arcioni. All: Scarfone 6,5.
TODI (4-4-2): Cimarelli 5,5; Storti 5, Ceriga 5,5, Romani 5,5, Padiglioni 5,5 Lepri 5,5,(39’st Banelli sv), Baratteri 5,5, Morelli 6,Cascianelli 5, Ubaldi 5,5 De Lucia 5,5. A disp: Marconi, Basili, Boccali, Toli, Modesti, Innocenti. All: Carli 5,5.
ARBITRO: Cipriani di Empoli 6.
MARCATORI: 6’pt Colosimo (B) 16’pt Invernizzi (B) su calcio di rigore. 44’pt Urbanelli (B); 14’st Luchini (B), 33’st Invernizzi (B), 42’st Battistelli (B).
NOTE: Spettatori 200 circa. Espulsi: Storti (T) per fallo da ultimo uomo. 39’pt Cascianelli (T). Ammoniti: 27′ e 39’pt Cascianelli (T), 20’st Invernizzi (B) 27’st Lepri(T).Recupero: pt 0′ st 0′ Angoli: 4-1 per il Bastia.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (3)

comments (3)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.