RISPETTOSO di un’antica tradizione, che ha visto l’amministrazione comunale sin dai tempi del sindaco La Volpe (anni Settanta) impegnata a soddisfare le necessità della scuola dell’obbligo, l’esecutivo comunale oggi del sindaco Ansideri ha fatto di tutto per garantire la partenza dell’anno scolastico nel segno dell’efficienza e della normalità. Prima la messa a norma dell’edificio della scuola media, che può accogliere nuovi iscritti, poi una serie di interventi nei plessi della primaria hanno dato risposte soddisfacenti. In particolare l’ampliamento del plesso elementare di Borgo I Maggio, dove i lavori appaltati dalla giunta precedente del sindaco Lombardi procedevano con eccessiva lentezza. Il neoassessore ai lavori pubblici Marcello Mantovani ha preso di petto la situazione ed è riuscito a consegnare 2 delle 5 nuove aule necessarie a soddisfare le esigenze della scuola.

L’AVVIO dell’anno scolastico anche in questo plesso, grazie soprattutto al lavoro costante del geometra Cristina Agostini, è stato puntuale e senza intoppi. «Il nostro obiettivo — spiega l’assessore Mantovani — non si ferma qui. Vogliamo che i lavori siano portati a termine entro il prossimo novembre, al più a dicembre, per restituire i giardini della scuola di via Trentino, ora occupati dal cantiere, alla piena fruizione degli alunni e degli insegnanti».

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.