Raccolta al 54%, ma non basta. Serve il 65% per non incorrere nelle sanzioni della Regione
BASTIA UMBRA – C’è tempo fino a dicembre per migliorare la raccolta differenziata nelle zone dove il sistema “Poker”è già stato attivato.Una corsacontroil tempo per incrementare di circa il 10% – in poco più di quattro mesi -la percentuale di differenziata e, così, salvarsi dall’incubo sanzioni. Già,perché ad aprile 2012 (ultimo dato disponibile) la percentuale di raccolta differenziata si è attestata al 54.4%,in crescita rispetto al passato ma ancora ben lontana dall’obiettivo del 65% da centrare entro il 2012, come imposto dalla Regione, per salvarsi dal novero dei Comuni inadempienti che saranno sanzionati. Anche se ancora insufficiente, il dato è comunque incoraggiante, visto che nel 2009 la percentuale si attestava al 29,9% e nel 2010 si registrava un misero incremento arrivando appena al 32%, il 2011 ha registrato un aumento di quasi il 20%, raggiungendo il 51,88% di dicembre 2011. Nonostante gli incontri pubblici, le assemblee con la Gest, le dimostrazioni pratiche e, per ultimo, l’attivazione del vigile ambientale (che di recente ha comminato le prime sanzioni agli indisciplinati della raccolta differenziata, ultimo caso quello di una donna residente fuori comune, scoperta mentre gettava rifiuti da riciclare nel cassonetto dell’indifferenziata), sono molti tuttavia i cittadini che nutrono ancora perplessità e dubbi sul corretto conferimento dei rifiuti.E proprio a loro Gesenu va incontro mettendo a disposizione sul sito www.gesenu.it tutta una serie di strumenti per effettuare al meglio la raccolta differenziata, come “Dove lo butto”, un’utilissima guida interattiva alla corretta separazione dei rifiuti che consente di scegliere, di volta in volta, diverse tipologie di rifiuti da una vasta selezione per aiutare chi è nel dubbio su dove buttare cosa suggerendo l’esatta destinazione. Presenti anche informazioni di contatto peri centri di raccolta e il filo diretto per prenotare il ritiro gratuito a domicilio di rifiuti ingombranti, nonché i calendari per la raccolta porta a porta, disponibili anche come applicazione da installare su smartphone e tablet per non dimenticare mai gli svuotamenti periodici. Gesenu ricorda inoltre che ogni contenitore,sacchetto, involucro e, più in generale, ogni oggetto correttamente conferito fa la differenza e che, se è vero che gli strumenti per migliorare la differenziata sono molteplici,dalla buona volontà di ciascuno non si può tuttavia prescindere.
di Sara Caponi

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.