Il sindaco ha incontrato i responsabili dei Centri sociali: ribadita la volontà di eliminarle
BASTIA UMBRA – Riunione operativa e proficua quella convocata dal sindaco Ansideri lunedì sera nella sala consiliare del Comune con i responsabili dei Centri Sociali.
Hanno risposto in otto dei dodici invitati e precisamente i responsabili di: S. Bartolo, Colonia S. Lucia, S. Lorenzo, circolo Arci Bastiola, Arci Cipresso (con delega anche per Borgo I Maggio), Arci XXV Aprile e Ospedalicchio. Il sindaco, affiancato dall’assessore Francesco Fratellini, ha ribadito la volontà di eliminare le “new slot” dai centri sociali del Comune di Bastia Umbra, pur sapendo che le macchinette elettroniche rappresentano un’entrata in più per garantire una gestione economico-finanziaria in attivo in alcune di queste strutture. “Non è più tollerabile – ha sottolineato Ansideri – che si faccia tacere la coscienza personale e collettiva, pur di mantenere gli introiti provenienti dall’uso delle macchinette. Una scelta finora tollerata, ma che non può essere portata avanti. Chi ha macchinette ‘mangiasoldi’–ha concluso il sindaco – deve immediatamente attivarsi per la loro rimozione, fatte salve le condizioni contrattuali stabilite con i concessionari delle macchinette stesse. L’ideale sarebbe interrompere subito queste attività , ma va presa comunque ogni concreta iniziativa per la dismissione”. Nella riunione di lunedì sera, durata oltre due ore, sono state esaminate ipotesi di nuove attività, in particolare una collaborazione con i rioni, che sono ancora oggi alla ricerca di spazi disponibili per la preparazione del palio di San Michele.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.