Il primo cittadino ha presentato ufficialmente la giunta tenendosi le deleghe trasversali, tra cui lo sport

Pecci ha spiegato che il ruolo, affidato ora a Rosignoli, passerà poi a Zocchetti e Furiani

di Flavia Pagliochini
BASTIA UMBRA Tre vicesindaci a rotazione – il ruolo è affidato inizialmente a Marcello Rosignoli per poi passare, nel corso della legislatura, ad Elisa Zocchetti e Ramona Furiani – e rilanciare Bastia, una “città dimenticata” di cui i cittadini devono riappropriarsi. Anticipata la giunta grazie a l l’albo pretorio (e ieri in conferenza è stato svelato che il presidente del consiglio andrà al Pd: la scelta cadrà, al netto di sorprese, su Luisa Fatigoni), il sindaco Erigo Pecci ha fatto il punto sul programma del prossimo quinquennio, che sarà occuparsi del quotidiano, con uno sguardo complessivo al futuro. Il sindaco tiene le deleghe “traversali”, così le ha definite, tra cui il bilancio, il personale e soprattutto lo sport, per risolvere i numerosi problemi delle società sportive; non è escluso che alcune competenze per ora in capo al primo cittadino passino, un po’ come la delega al vicesindaco, ad altri assessori nel corso della legislatura. E ha spiegato la sua scelta soprattutto per quanto riguarda lo sport: “Ci stiamo già occupando delle cose più urgenti, come, tra cui la sistemazione delle società sportive e soprattutto come organizzare la stagione da settembre in poi. Attraverso i servizi sociali, abbiamo già scritto alla Provincia e al Comune di Assisi per capire se è possibile utilizzare le loro palestre. Da oggi ci siamo insediati e stiamo inoltre ragionando sugli eventi prossimi futuri e abbiamo già fatto un incontro sull’urbanistica per cominciare a ragionare di Prg”. Tra le iniziative, una stretta collaborazione con Assisi, con cui sarà stretto un protocollo d’intesa per il parco della Piana e per i progetti del Giubileo e dell’anniversario del centenario della morte di San Francesco. Quanto alla giunta, come detto Rosignoli (le deleghe sono “in sintesi”) sarà tra l’altro assessore ai lavori, al commercio e allo sviluppo economico, a Ermanno Cormanni sono affidate le deleghe agli affari generali e istituzionali, alla Zocchetti vanno l’assessorato alle politiche sociali, scolastiche e dell’infanzia, a Paolo Ansideri le deleghe culturali e turistiche e a Furiani quelle all’assetto del territorio e l’ambiente, la gestione del prg e gli affari generali dell’ente. Dopo aver nominato e presentato la giunta, Pecci ha ricordato l’importanza di coinvolgere nell’azione amministrativa tutti i cittadini e i candidati che desiderano impegnarsi per un futuro di proposta e iniziativa per la città. “Questo dialogo e confronto costante è di fondamentale importanza per lo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità,
che necessita delle migliori forze ed energie da parte di tutti”, ha concluso il primo cittadino.

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.