—ASSISI —LA VICENDA delle quote rosa di Cascia si riverbera anche su Assisi. Così l’associazione Gylania, uno dei soggetti che aveva promosso il ricorso al Tar per la mancanza di donne nell’esecutivo di Assisi torna all’attacco. «Da Cascia giunge un incoraggiante segnale di civiltà, con il sindaco Emili che non ha aspettato il pronunciamento del Tribunale amministrativo per riequilibrare la sua giunta – dicono le responsabili dell’associazione -. Ad Assisi la perseveranza del sindaco Ricci non fa che confermare una preoccupante insensibilità nei confronti di un tema che ha a che fare, oltre che con i diritti delle donne, con la coscienza civile del nostro Paese».

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.