Situazione pericolosa in tutta l’area

BASTIA UMBRA – Ancora materiale abbandonato nell’area del rione San Rocco. I resti delle sfilate settembrine sono ancora alla vista di qualsiasi passante; con una differenza rispetto a qualche mese fa. Ora la via d’accesso è bloccata da una scalinata di ferro. Sebbene non risulti chiaro se il posizionamento dell’ostacolo sia stato scelto come metodo per impedire l’accesso all’area che non risulta essere stata ripulita, e, quindi, messa in sicurezza, poco o niente è cambiato. Il piazzale, infatti, è facilmente accessibile, dal momento che non è recintato e circondato da un’area verde incolta. Nelle vicinanze ci sono vari condomini e, proprio di fianco, c’è uno spazio dedicato al tempo libero, con tanto di attrezzature per bambini. La situazione è, quindi, ancora di pericolo; chiunque potrebbe spingersi presso il piazzale del rione San Rocco e procurarsi danno con i materiali abbandonati. Questo è senz’altro l’aspetto primario di una questione che vede la sua origine nel fatto che i quattro rioni del palio de San Michele, che tutti gli anni, grazie al volontariato dei rionali, danno vita a uno spettacolo che attira visitatori da tutta la provincia di Perugia, non hanno una sede. Più volte se n’è parlato, il centrodestra nella recente campagna elettorale ne ha fatto uno dei motivi del cambiamento che avrebbe portato con la sua vittoria. Si spera presto, dunque, di apprendere novità.
Alberta Gattucci

Pdf: Corriere-2010-04-13-pag26

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (13)

  • belli sti articoli complimenti…

  • ma tu guarda un pò,,,,,,,, e come mai si è preso solo il caso del rione san rocco???? che coincidenza……… a gattu fatte suggeri meglio che sti articoli fanno c,,,,re

  • Qusta è la dimosrazione che si deve ritornare a studiare educazione civica.
    Il palio è un momento di aggregazione di divertimento di felicità, crea fermento e attese nel periodo antecedente lo svolgimento, e va bene, una volta terminato i rionali dovrebbero occuparsi di smaltire e tenere le aree in sicurezza e decoro, non è questione di spazi ma di educazione e nemmeno di politica.
    In questi tempi di crisi, duri, difficili ci sono altre cose a cui pensare.

  • effettivamente vedere quell area in quel modo fa schifo oltre ad non essere sicura… schifo come i detriti dell ex-piscina non lontani

  • La scelta di fare lo “Spazio Rionale” all’interno del centro abitato, è da sempre una volontà dei Rionali, che hanno criticato quanto da Forza Italia (nella mia persona) per 10 anni ha sempre cercato di convincere l’amministrazione Comunale a edificare in un unico sito tutti e quattro i capannoni per fare i carri: mentre come centro rionale dare in gestione un “Centro Sociale”. Questo per non far più vedere tanto squallore e pericolosità che si genera in un ambiente fatiscente, dopo ogni festa. A fine legislatura precedente “con interpellanza” ho evidenziato la pericolosità di questo stato di abbandono di ferri pericolosi: “nessuna risposta”.! Comunque si sappia che se succede qualche incidente il responsabile è sempre “IL SINDACO”.

  • Ma che merda che dice a questi bastioli. l’unico che aveva tutte le soluzioni in tasca quando era in consiglio comunale non lo ascoltavano perchè era all’opposizione. Adesso che poteva contare qualcosa è fuori dal consiglio comunale.

    “quanto da Forza Italia (nella mia persona) per 10 anni ha sempre cercato di convincere l’amministrazione Comunale ”

    A quando il plurale maiestatis come il mago Otelma?

  • Noto con rammarico che questo blog sta diventando sempre più un luogo di critiche acide e commenti al limite dell’insulto. Guardiamo di più ai fatti che vengono riportati e esprimiamo i nostri commenti in senso costruttivo, al di fuori dei personalismi verso questo o quello, che non servono a nulla.
    Sulla questione dei materiali abbandonati delle sfilate dei rioni osservo che il problema esiste da svariati anni e riguarda sia aspetti di pericolo pubblico che di decoro urbano.
    Evidentemente lin primo luogo le varie amministrazioni comunali succedutesi nel tempo non sono state capaci di trovare una soluzione (come in tante altre cose), dimostrando così di non avere nessun senso civico nell’attività di amministratori pubblici.
    E’ altresì evidente che i rionali dopo avere speso tante energie e risorse per la preparazione e lo svolgimento della festa, non hanno la voglia nè sentono la responsabilità di conservare quanto realizzato con decoro e rispetto verso la città e anche…

    • Giustissimo, ma i fatti devono essere riportati con obbiettività altrimenti scatenano critiche acide e polemiche.
      Tutto parte dall’articolo DI PARTE.
      La signorina dovrebbe essere meno arrivista e piu obbiettiva.
      Acca nissuno è fesso.

  • Nelle zone dei rioni, mi sembra che il degrado in loco sia stato sempre presente, salvo poi ricoprire il tutto con recinzioni telonate, ma è come mettere la polvere sotto il tappeto, con il tempo, se non si toglie diventa immondizia.

  • Se uno si confronta cresce, se uno ha il dente avvelenato lo si capisce anche se non si è molto intelligenti, criticare è diventato un obbligo ma veri consigli non ci sono, tutti vorrebbero tutto e subito e chi non è “stato ascoltato per tanto tempo” è quasi contento di queste diatribe da bar. L’educazione dei giovani è di tutti, famiglia, scuola, città. Se fino ad oggi gli abbiamo permesso tutto continueranno a fare sempre tutto, grandi o piccoli che siano coloro che frequentano il Rione di appartenenza, per eventuali incidenti E’ NATURALE che la colpa sia del Sindaco, se una recinzione del rione viene saltata e qualcuno si fa male la colpa è di chi? Cerchiamo di non farci trascinare da prezzolati giornalisti che vengono pagati con i soldi di tutti i lettori sia di DX che di SX. Cresciamo Bastioli.

  • LA LENA scrive: Ma che merda che dice a questi bastioli. l’unico che aveva tutte le soluzioni in tasca quando era in consiglio comunale non lo ascoltavano perchè era all’opposizione. Adesso che poteva contare qualcosa è fuori dal consiglio comunale………………………………………………………………
    .Può sembrare una frescaccia ma ti garantisco che io sono per migliorare la festa del Palio, perchè io sono stato uno dei creatori…..e sono stato all’opposizione perchè non accettavo i “mattonari” … incredibile, pazzesco, la mia vera passione è Bastia ….. non sopporto i “mediocri”…… e purtroppo ne sono circondato.

    • Caro Giuliano su alcune questioni hai sicuramente ragione, ma ricordati che continuare a considerare gli altri MEDIOCRI non fa altro che affermare la tua superiorità…. certificata e riconosciuta da chi?
      Le persone intelligenti non si circondano di mediocri che come dice il dizionario sono persone di limitate capacità. Forse qualcuno ti obbliga a circondarti di Mediocri? Se tu non sei come loro rompi l’accerchiamento e liberati dall’assedio. In fondo la tua immagine (Don Chisciotte) combatteva contro i mulini a vento che erano più potenti di lui e non contro i “mediocri”

  • Definizione di “MEDIOCRE” : il Mediocre si ciba delle idee degli altri, non propone, si accoda alla massa, usa la logica del Cuculo e cresce come la Tenia, parla sempre in modo anonimo…….nascondendo la propria identità con pseudomini sigle incomprensibili e Nick Name,…… perchè è troppo coraggioso ………….!!!!!!!

comments (13)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.