BASTIA UMBRA CONTROLLI NOTTURNI E AUTOVELOX IN AZIONE �
 �
IL PROGETTO è stato criticato, ma non ha subìto alcun ritardo. Parliamo dell’unificazione dei corpi di polizia municipale di Bastia e Bettona. Il 30 giugno il sindaco di Bastia Stefano Ansideri e il vicesindaco di Battona Valerio Bazzoffia hanno firmato la convenzione per la gestione dei servizi di polizia municipale, ma anche del commercio e delle attività produttive per il prossimo biennio. La preoccupazione principale in queste ore è stata quella di rendere evidente che l’accordo tra i due Comuni fosse non solo un atto amministrativo, ma con ricaduta immediata sull’intensità, sull’efficienza e sulla qualità dei servizi. Dal primo luglio il capitano Giulano Berardi ha assunto il comando del corpo unificato dei vigili urbani mettendosi immediatamente al lavoro per una pianificazione dei turni di servizio in modo tale da introdurre novità già dai prossimi giorni. Rivedremo presto sulle strade comunali, sia di Bastia sia si Bettona, uscite dell’autovelox che hanno lo scopo di scoraggiare l’alta velocità, ma forse anche di fornire un incremento alle casse dei due Comuni. Pronte anche le perlustrazioni notturne, particolarmente attese dai cittadini, che saliranno subito a tre a settimana, anche a copertura delle serate di Bastia Estate. Per questi servizi saranno utilizzati 17 vigili: 3 di Bettona e 14 di Bastia, il quattordicesimo ha assunto servizio il 1° luglio.
Insomma, già da lunedì prossimo dovrebbero vedersi i primi effetti dell’intesa tra i due Comuni, ma anche sentire possibili benefici perché il comandante Berardi ha dato rigide direttive per i controlli sui ciclomotori, in particolare sulla loro rumorosità per marmitte fuori norma, che sono sempre sgradevoli, ma ancora di più nel periodo estivo e di notte.

2010-07-03_LA_NAZIONE_10_49[1]

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (2)

  • Evidentemente il comndante dei vigili unificati adesso, oltre che cercare di fare multe per rimpinguare le casse comunali, dovrà anche occuparsi della vigilanza dei cantieri edili. Quindi denuncie e segnalazioni vanno presentate a Bastia e dovrà essere il sindaco di questo comune ad emanare le necessarie ordinanze.
    Visto quel che è successo qui dove le ordinanze sono state emanate per ordinare lavori abusivi come la laguna dei liquami ch e è ancora sotto sequestro dalla procura, sicuramente le cose non possono che migliorare.
    Magari potrebbe anche succedere che debbano essere provvedimenti anche tra soci.

  • TRA BASTIA E BETTONA CI SONO GRANDI ACCORDI PER CONTROLLARE ….
    NON VORREI CHE FINIREMO TUTTI NELLA MER.. DEL DEPURATORE INCRIMINATO.

comments (2)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.