Blitz dei carabinieri alla stazione, in manette due spacciatori
In casa dei pusher 400 grammi di sostanze da taglio
BASTIA UMBRA(fla.pag.) – Ancora una brillante operazione antidroga dei carabinieri della compagnia di Assisi, che, con i militari della stazione di Bastia Umbra guidati dal maresciallo Cristiano Boggeri hanno arrestato, nel corso del weekend appena passato, due marocchini di 26 anni, pizzicati nei pressi della stazione ferroviaria mentre scambiavano alcune dosi di eroina. Immediato il controllo dei due stranieri che, oltre all’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono anche stati arrestati per violazione delle norme sull’immigrazione, in quanto risultati irregolari sul territorio nazionale. L’operazione dei carabinieri non si è comunque fermata qui, oltre all’arresto(con i due marocchini che ora sono rinchiusi nelle camere della compagnia di Assisi) gli uomini dell’Arma, dopo aver scoperto l’abitazione dei due stranieri, entrambi domiciliati a Perugia, hanno anche controllato il loro appartamento, all’interno del quale sono stati rinvenuti 400 grammi di sostanza a base di acidi per il taglio dell’eroina. Pochi giorni prima, i carabinieri di Petrignano d’Assisi, coordinati dal maresciallo Enrico Rossetti, avevano arrestato due tunisini, di 25 e 23 anni: anche in questo caso gli arresti erano arrivati nelle vicinanze di una stazione ferroviaria, quella di Perugia, al termine di un servizio di osservazione e pedinamento partito proprio dall’assisiate: il più giovane era stato sorpreso mentre cedeva una dose di eroina al 25enne, risultato inottemperante ad un ordine di espulsione di un paio di mesi fa. Nel 2010 sono stati diversi gli arresti dei militari della compagnia carabinieri – principalmente a Bastia Umbra, ma non solo -, risultati che sono in continuità con l’anno prima: nel corso del 2009, infatti, la lotta alla droga della condotta dai militari(coordinati dal capitano Sebastiano Arena prima e dal capitano Andrea Pagliaro poi), ha portato a 47 arresti, 19 denunce e 40 segnalazioni quali assuntori e oltre 1,5 chilogrammi di stupefacente sequestrato. Da non dimenticare anche i servizi di prevenzione all’ assunzione di droga (e alcool), condotti grazie ai controlli contro le stragi del sabato sera che, nel 2009, oltre a portare buoni risultati operativi permettendo un calo degli incidenti, anche mortali hanno permesso di denunciare 38 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Pdf: Corriere-2010-03-10-pag23

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (1)

  • Arrestare questi spacciatori è come andare a pesca di carpe e prendere delle alborelle per sbaglio.Non ci siamo propio!!! Siamo in Kossovo in missione di pace e la droga entra a frotte via Albania.Siamo in Afganistan e mai come in questo periodo la produzione di oppio và a gonfie vele!!!!!!! i conti non mi tornano.NONOSTANTE vi sia un governo di centro-destra di clandistini ve ne sono a iosa.Sia questo governo che i precedenti non sanno parlare ai giovani e tanto mene dare il buon esempio per non parlare “del non affrontare”il problema droga!!!Le forze dell’ ordine sono demotivate perchè non vedono i risultati dei loro sforzi e noi cittadini ? ……………passivi e fatalisti finchè il problema magari non ci tocca da vicino. A ME INVECE SU QUESTO ARGOMENTO MI GIRANO MOLTO I MARONI ANCHE SE GRAZIE A DIO NON MI RIGUARDA DA VICINO.

comments (1)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.