SU RACCOLTA e smaltimento dei rifiuti l’amministrazione del sindaco Ansideri si sta impegnando per migliorare il servizio e contenere i costi. Uno sforzo non condiviso dal Pd che denuncia l’aumento dei costi. «Da quest’anno — sottolineano i democratici — tutti i cittadini che vogliono smaltire rifiuti ingombranti dovranno pagare per farlo, a differenza di quanto avveniva in precedenza. Inoltre, peggiora la qualità del servizio, visto che solo piccole quantità di potature possono essere conferite gratuitamente, ma tutto il resto si paga».
LA NUOVA regolamentazione prevede che i cittadini per smaltire le potature oltre i 3 mc e i 3 quintali dovranno provvedere autonomamente. Le conseguenze paventate dal Pd è che i cittadini con scarso senso civico e che non possono permettersi di pagare sceglieranno di smaltire i rifiuti in maniera diversa, abbandonandoli in luoghi meno in vista. Le potature saranno accatastate o bruciate all’aperto con il rischio per Bastia di diventare una città piena di rifiuti. 

Nazione-2010-03-19-Pag12.pdf

Loading

Print Friendly, PDF & Email

comments (0)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.